Con l’approssimarsi delle festività natalizie i Carabinieri hanno intensificato i servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto della microcriminalità predatoria.

A Sanremo, i Carabinieri – in uniforme ed in borghese – pattugliano le principali vie del centro matuziano e le aree ritenute più sensibili – come gli accessi alla “Pigna” – attraverso le quali chi commette reati contro il patrimonio spesso fugge cercando di far perdere le proprie tracce.


Nel tardo pomeriggio di ieri, i militari dell’Aliquota Radiomobile hanno arrestato in flagranza di rapina impropria A.L., marocchino, cl. 84, domiciliato a Sanremo e incensurato.

L’uomo, dopo essersi introdotto all’interno dell’OVS di C.so Matteotti, ha provato dei capi d’abbigliamento del valore complessivo di 90, danneggiandone i dispositivi antitaccheggio, per poi occultare gli abiti in una borsa. Infine, come se nulla fosse, si è recato verso l’uscita è stato fermato dall’addetto alla sicurezza, insospettito dal lungo tempo che lo straniero ha trascorso all’interno del camerino.

L’uomo, per assicurarsi la fuga, ha spinto e strattonato la guardia guadagnando l’uscita, ma è stato bloccato dai Carabinieri che pattugliavano proprio quella zona, immediatamente intervenuti.

L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando di Villa Giulia in attesa del rito direttissimo.