I Carabinieri di Novi Ligure hanno denunciato in stato di libertà un cittadino rumeno di 23 anni per aver richiesto l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri, riferendo all’operatore che la fidanzata era stata sequestrata in casa da un uomo.

In particolare il giovane rumeno parlando con l’operatore dei Carabinieri aveva riferito loro che la sua giovane fidanzata era stata rapita, sequestrata e segregata in casa mentre, in realtà, lei si trovava a casa di un amico.


Cosa facesse con lui non si sa, ma la gelosia è stata così grande che il rumeno, evidentemente, voleva fargliela pagare.