Un successo annunciato le Invasioni Musicali che si sono svolte a Tortona domenica 23 settembre e oggi, dopo il tumulto di emozioni, dopo i chilometri percorsi su e giù per la via Emilia e le migliaia di persone che l’hanno affollata è il tempo di parlare di quella che è stata una manifestazione unica nel suo genere..

La manifestazione di domenica 23 settembre ha chiuso la fase primaverile di Perosi Festival 2018 e la stagione degli eventi estivi tortonesi con un successo di pubblico che ha superato ogni aspettativa.

Un afflusso costante di visitatori, dalle 17 e fino a sera, che ha garantito il successo anche degli eventi collaterali. Basti pensare che almeno 300 persone hanno partecipato alla cena all’aperto, organizzata dal Comitato dei Commercianti del Centro, facendo respirare alla città, da Piazza Duomo fino in fono alla via Emilia, un’atmosfera vivace, intima e familiare.

“Da quando è partita l’avventura di Perosi 60- Tortona città della musica- commenta Paolo Padrini, direttore artistico del festival- le soddisfazioni continuano a crescere e la risposta del pubblico a stupirci.”

Un successo che non sarebbe possibile senza la collaborazione di tante e tanti. “Ringrazio di cuore tutti i musicisti- prosegue don Paolo- pieni di talento, generosità e capacità di adattamento ad una situazione forse un po’ atipica per le nostre zone”.

Un ringraziamento particolare- arrivato già durante la serata- è stato rivolto alle Forze dell’Ordine che hanno permesso uno svolgimento della manifestazione ordinato e sicuro, senza intoppi.

Le Invasioni Musicali, giunte alla terza edizione, si confermano come una tradizione ormai consolidata in città, pur rimanendo aperta alle proposte e alle suggestioni delle persone che la rendono viva.

E’ il giorno dopo e, dunque, si guarda già al futuro. E’ tempo di rimettersi al lavoro per definire gli ultimi dettagli della Settimana dell’Arte e della Musica dal’8 al 15 ottobre.

“Tristi per una Piazza Duomo tornata ad essere parcheggio- dice don Paolo, sorridendo amaramente- si riprende il cammino verso gli eventi che si terranno in ottobre presso l’ex cotonificio Dellepiane, con i grandi concerti e l’allestimento della mostra di arti figurative a cura dell’Accademia di Brera.”.