Uno spiraglio, seppure parziale e di prospettiva, di attenuazione della cronica carenza di personale presso le due Aziende Sanitarie di Alessandria: Azienda Sanitaria Locale e Azienda Sanitaria Ospedaliera.
Ipotizzate nel Programmate triennale prossimo, l’assunzione di 50 Infermieri, 30 OSS (Operatrici Socio Sanitarie), turnover del personale tecnico, integrazione del personale Amministrativo.
Entro il prossimo ottobre emanazione di un bando di concorso congiunto (ASL – ASO) per il personale Infermieristico.

Così ci è stato comunicato nell’incontro con l’Azienda Sanitaria Locale tenutosi lo scorso 3 settembre, che ha illustrato il “Piano Triennale di fabbisogno del personale”, da inviarsi in Regione per le necessarie autorizzazioni. Nel frattempo saranno assunti infermieri con selezione a tempo determinato.
Unitariamente, pur prendendo atto della previsione programmatica, ancora una volta abbiamo evidenziato la gravissima carenza di personale  in cui versano le Aziende.
Inoltre, si è stigmatizzato come la Regione abbia decurtato di ben 9 milioni di euro il fondo per la spesa per il personale rispetto a quanto previsto dalla stessa normativa nazionale.
Tale defalcazione aggrava ancora di più il problema, presente in tutta la regione.
La garanzia di reale fruizione del Diritto alla Salute, ovviamente non può prescindere dalla copertura reale e duratura dei fabbisogni di personale.


Paola Toriggia
Ufficio stampa Cisl Alessandria-Asti