D’ora in poi, a Tortona, i cittadini conteranno di più. Il Comune, infatti, in vista del prossimo Bilancio ha deciso di stanziare un’apposita somma destinata alla realizzazione di progetti presentati da singoli cittadini.

Questo sistema innovativo, già adottato da pochissimi Comuni in Italia (Ventimiglia, ad esempio) si chiama “Bilancio Partecipativo”.


E\ proprio in questi giorni sono state approvate dalla Giunta Comunale le Linee Guida per dare attuazione al primo Bilancio partecipativo del Comune di Tortona.

Grazie alla proposta del Consigliere Federico Mattirolo, condivisa dalla Maggioranza dei Consiglieri Comunali, la Città di Tortona avrà la possibilità di sperimentare una nuova espressione di democrazia che si realizzerà con la partecipazione diretta dei cittadini, che potranno proporre progetti che verranno realizzati grazie ad uno stanziamento appositamente destinato a partire dal prossimo Bilancio di Previsione.

Come definito nelle linee guida, potranno esprimere le loro proposte e successivamente, votare le priorità dei progetti ammessi tutti i cittadini residenti, che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età.

Sarà cura del Comune dare informazione sulle tempistiche per presentare i progetti, tramite il sito istituzionale e la pagina facebook dell’Ente.

A seguito della pubblicazione di specifico avviso, gli interessati avranno almeno trenta giorni a disposizione per presentare, a mano all’Ufficio Protocollo oppure tramite pec, la propria proposta, che dovrà essere redatta su apposito modulo che sarà reso disponibile in formato editabile sul sito internet e in formato cartaceo a Palazzo Comunale.

Decorso il termine di presentazione, l’Amministrazione verificherà l’ammissibilità dei singoli progetti in base ai criteri di competenza, compatibilità, finalità, fattibilità e costo.

L’elenco delle proposte ammissibili sarà reso pubblico sul sito istituzionale, dopodichè saranno ancora i cittadini, che potranno esprimere un unico voto con modalità digitale, previo accreditamento, a definire la priorità dei progetti che verranno realizzati secondo l’ordine di classifica, fino al raggiungimento dello stanziamento di bilancio.