Nell’ottica di un graduale consolidamento della raccolta, ormai riconosciuta a livello anche internazionale, in grado di rappresentare in maniera altamente qualificata i maestri e gli artisti partecipi del Divisionismo, la Fondazione casa di Risparmio di Tortona ha svoltonel Museo del Divisionismo importanti opere di manutenzione.

Si è provveduto ad installare un nuovo sistema di illuminazione a luce led fornito dalla Erco, leader mondiale nel settore illuminazione opere d’arte.
Si tratta di una tecnologia all’avanguardia che garantisce la migliore resa cromatica e la massima tutela delle opere.


Tra i più recenti in Italia che hanno utilizzato questo sistema citiamo Fondazione Prada e GAM Galleria D’Arte Moderna Milano.

Verranno eseguite opere di tinteggiatura delle pareti con i colori della celebre casa anglosassone Farrow & Ball per contestualizzare le opere in una esposizione museale di carattere ottocentesco.

Infine, si assisterà ad una completo rinnovamento dell’allestimento basato su ordine cronologico e valorizzazione delle aree tematiche e scuole regionali per esaltare le peculiarità della collezione e l’unicità del Museo.

Nuove opere andranno a completare la collezione, citiamo Umberto Boccioni con “Ritratto di Armando Mazza”, Giovanni Sottocornola con “La preferita”, Alfredo Muller con “I bagni Pancaldi a Livorno”, Giovanni Battista Ciolina con “Ritorno dall’Alpe” e Adriano Baracchini Caputi con “Una sosta o lupi di mare”.