Un’altra immagine del pilone a pezzi che si vede in alto

La situazione è sotto gli occhi: alla periferia di Tortona, appena usciti dalla città, lungo la statale 10, per Alessandria si trova il cavalcavia dell’ ex statale 211, sicuramente la più frequentata di Tortona perché è il collegamento più breve e più veloce tra l’Interporto di Rivalta Scrivia e il casello dell’autostrada. Un tratto di carreggiata che ogni giorno viene percorso da migliaia di automezzi pesanti e automobili.

La situazione di piloni  come documentiamo con alcune immagini, sembra drammatica: tutti corrosi con i ferri arrugginiti e in bella vista.

Quello in condizioni più critiche sembra proprio il pilone vicino alla strada, che vedete nella foto in alto, ma anche gli altri non sembrano in condizioni ottimali.

La manutenzione di questo tratto di ex statale è di competenza dell’Amministrazione Provinciale di Alessandria, che a quanto pare è a conoscenza della situazione, infatti, già da alcuni mesi i camion provenienti da Tortona e diretti A Novi Ligure non vengono più fatti passare sopra questo pilone, ma dalla parte opposta della strada, per ridurre il carico e quindi il peso che grava su questi piloni ridotti in condizione pietosa.

Si tratta però di una riduzione minima perché sull’ex statale 211 e sopra quei piloni continuano a passare tutti i mezzi da e per l’Interporto di Rivalta Scrivia, nonché da e per il centro logistico che si trova prima dell’interporto appena fuori Tortona.

Tanti tortonesi sono preoccupati e il problema è venuto anche alla luce in questi giorni soprattutto dopo quanto accaduto al viadotto Morandi di Genova.

I camion continuano a passare sopra il pilone: l’immagine è stata scattata alle 13 del 16 agosto

L’assessore alla sicurezza del Comune di Tortona, l’avvocato Lorenzo Bianchi ha risposto a chi accusa il Tortona di mancanza di attenzione, anche se  il Comune non può fare altro che segnalare il problema, visto che – come detto – la comptenza è della Provincia di Alessandria.

A Tortona, a seguito di perizie – ha dichiarato Lorenzo Bianchi rispondendo ad alcuni cittadini preoccupati  – si è cautelativamente ridotto l’uso e iniziati lavori di sistemazione (tanto nei cavalcavia quanto nella scuola di viale Kennedy), ovvero l’esatto contrario di una mancanza di attenzione quale quella che potrebbe aver portato al disastro di Genova.  I lavori che si stanno facendo al cavalcavia dell’ex statale 211 sono operazioni cautelative (restrizioni per ridurre peso) . É una scelta della Provincia, che ha fatto studi e sta valutando gli interventi. La provincia dovrebbe fare al più presto i lavori. Riduzione cautelativa del peso (e già qui credo si sia molto lontani dal caso Genova) e studio di lavori pare molto complessi. Parlano di tempi brevi (per inizio, poi sarà lunga, struttura molto vecchia e malconcia) . Per quel che so vi tengo aggiornati.”

Noi non siamo tecnici e non sapremo definire la pericolosità della situazione, il nostro compito come giornalisti è quello di documentare le situazioni (e lo facciamo anche con una serie di immagini) nella speranza di non dover fare articoli di cronaca nera.