Tre giovani studentesse, Beatrice Maragliano, Rebecca Oliaro e Serena Torlasco  frequentanti il corso per periti in Chimica, Materiali e Biotecnologiche DELL’I.I.S MARCONI di Tortona, hanno superato brillantemente LA SELEZIONE FINALE DEL FAST “I giovani e le scienze 2018”  a Milano e si sono aggiudicate la partecipazione finale al 9° INESPO, concorso ed evento scientifico internazionale che si terrà in settembre ad Amsterdam.

Un risultato davvero insperato, considerata la difficoltà della sfida che ha visto, dal 24 al 26 marzo, i  componenti dell’autorevole giuria del Fast impegnati nel difficile compito di dover scegliere, tra un centinaio di studenti provenienti da tutt’Italia e anche dall’estero, i progetti più promettenti negli ambiti di scienza-ricerca-innovazione-tecnologia.


Il progetto “ Ossido di zinco – quando la chimica aiuta l’uomo e l’ambiente” delle nostre studentesse già inserite nell’albo nazionale  delle eccellenze IO MERITO, è risultato nella competizione, assai apprezzato per la sua valenza ambientale.  Sviluppato sotto la supervisione della Prof.ssa Nadia Semino dell’Istituto Marconi in collaborazione  con il gruppo di ricerca guidato dalla Prof.ssa Chiara Bisio dell’Università del Piemonte Orientale, presenta un duplice vantaggio: non solo abbattere  gli aggressivi chimici contenuti nei gas tossici (ancora oggi  utilizzati  nei conflitti nonostante siano vietati) grazie a sistemi basati sull’ossido di zinco, ma  anche la possibilità di  recuperare  quest’ultimo composto da prodotti di scarto, ovvero dai  pneumatici esausti. Un esempio di come un materiale potenzialmente inquinante può trovare applicazioni di recupero che favoriscano la sostenibilità e l’ambiente.

Emozionatissime ed incredule  le tre vincitrici, accompagnate dall’entusiasmo dei docenti e compagni di tutto l’Istituto, si stanno preparando alla prossima sfida….Amsterdam. Comunque vada…sarà un’esperienza indimenticabile!