Lezione di fisica mercoledì 11 aprile con inizio alle ore 11 al museo dei Campionissimi di Novi con il prof. Nino Zanghì, docente ordinario di fisica teorica e coordinatore del corso di studi in fisica alla Università di Genova. Organizzata dal liceo scientifico “Amaldi” di Novi e dalla docente Marina Mazzariol, insegnante di scienze naturali, chimica e biologia, la lezione è rivolta agli studenti delle classi quarte e quinte indirizzi scientifico e scienze applicate della scuola di via Mameli.

E’ il terzo anno consecutivo che il prof. Nino Zanghì accetta l’invito del liceo “Amaldi”: nel 2016 tenne una lezione sulle onde gravitazionali, lo scorso anno illustrò la teoria ed i principi che costituiscono la base della meccanica quantistica mentre, quest’anno, l’oggetto del suo intervento riguarda “la concezione atomica della materia da Democrito ad Einstein.” Si tratta, questo, di un tema trasversale alla filosofia ed alla fisica. Il padre dell’atomismo è Democrito, filosofo greco del quarto secolo avanti Cristo. Nella sua lezione il prof. Zanghì illustrerà l’evoluzione che il concetto di atomo ha avuto nella storia e che ha conosciuto una notevole accelerazione, sul piano della conoscenza e dello studio, tra l’Ottocento ed il Novecento, fino ad arrivare alla interpretazione che della fisica quantistica ha dato Einstein. La competenza e la chiarezza espositiva del prof. Zanghì, gli anni scorsi, ha appassionato gli studenti e gli insegnanti del liceo Amaldi ed il docente universitario si è sempre dimostrato entusiasta di tenere ai ragazzi che lo frequentano, annualmente, una lezione. Le sue lezioni sono profonde e rigorose ma anche estremamente chiare nello spirito e nella corretta divulgazione scientifica.


Maurizio Priano 

.