La Brexit e le sue conseguenze, l’ ”euroscetticismo” e la disoccupazione giovanile negli stati dell’Unione: queste sono le tematiche sulle quali si sono confrontati i ragazzi che hanno partecipato al concorso “Diventiamo Cittadini Europei. Per un’Europa più unita, più democratica e più solidale”, patrocinato dal Consiglio Regionale del Piemonte e dalla Consulta Regionale Europea in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale ed il Parlamento Europeo e riservata agli studenti  degli Istituti d’istruzione secondaria di II grado del Piemonte.

Brillante il risultato conseguito dai ragazzi dell’I.I.S. Marconi Carbone di Tortona che, anche quest’anno, hanno risposto numerosi ad un appuntamento giunto ormai alla 34^edizione : ben 15 gli elaborati premiati, quelli di Miriam Giannì – 1^AS, Matilde De Rosso – 2^BS Liceo di Scienze Applicate, Lorenzo Qiu – 3^AC Servizi Commerciali e di dodici alunni del corso Amministrazione, Finanza e Marketing: Cristian Gabino – 2^AR, Juan Manuel Coggiola, Martina D’Anna e Luigi Grillo – 3^AR, Andreea Manole, Camillo Palenzona, Giacomo Poggio e Rachele Tegon – 4^AR ed infine Mariarosaria Benedetto, Paola Nasufi, Matteo Orsi e Camilla Scalzi – 5^AR.


I giovani vincitori, che hanno accolto con entusiasmo la notizia, potranno  partecipare, nel corso dell’anno, ad importanti eventi come il seminario di formazione alla cittadinanza europea  di Bardonecchia i prossimi 11-14 aprile, l’Europe Day di Milano, previsto per il 7 maggio e a viaggi-studio a Bruxelles, presso istituzioni europee ed internazionali, dal 20 al 23 aprile per gli studenti del triennio e dal 20 al 22 giugno per quelli del biennio.

Il Dirigente Scolastico e gli insegnanti coinvolti esprimono soddisfazione per l’impegno dei ragazzi che, in sinergia con la classe e nel lavoro individuale, hanno saputo cogliere e sviluppare adeguatamente i suggerimenti e le proposte fornite dal prof. Morelli in occasione dell’incontro preparatorio, dimostrando sensibilità ed attenzione nei confronti di tematiche tanto attuali ed importanti ed un profondo e precoce senso di vera appartenenza europea.