In questi giorni Valter Ponta dell’Associazione Culturale Viguzzolese e Pasqualino Scopelli dell’ANPI Viguzzolo hanno accompagnato i ragazzi delle scuole medie di Viguzzolo con le professoresse Boscaini e Rollandi a visitare alcuni posti del paese legati ad eventi storici della resistenza. Il percorso si è così snodato: per primo il basamento del monumento davanti alla Pieve romanica, poi davanti alla SMS “La Fraterna”, Via Arzani, dove hanno letto i resti della scritta sul muro, il cortile del municipio, dove nel ’45 sventolavano le bandiere con la svastica, poi ancora in piazza per parlare dei pestaggi fatti agli antifascisti  e delle famiglie che non erano allineate con il regime. Si è poi proseguito sino alla casa dell’Assessore Butteri Rolandi Cristina dove la figlia Marianna ha parlato delle aggressioni fatte ad Agostino Butteri Rolandi, quindi davanti alla lapide che ricorda Domenico Salvatico, al monumento ad Arzani ed al cimitero per vedere la sua tomba e quella di altri partigiani.

Ad ogni tappa, Valter e Pasqualino si sono alternati a raccontare aneddoti della resistenza a Viguzzolo ed aneddoti di storia locale.
I ragazzi, che si stanno preparando per le celebrazioni del 25 aprile, erano molto attenti ed hanno potuto “contestualizzare” nella storia locale del loro paese ciò che normalmente apprendono solo sui libri.