Venerdì 23 marzo 2018 alle ore 15.00 nel Convento di San Domenico di Taggia , Piazza Beato Cristoforo , 6 , avverrà’ la Cerimonia per la sottoscrizione di un Protocollo di intesa tra le due associazioni su citate volte alla creazione di una partnership al fine della creazione di avvenimenti culturali che riguardano la Federazione Russa , la Finlandia , la Lettonia , le Repubbliche autonome di Crimea.

Tutto cio’ e’ stato favorito dalla manifestazione di plein aire di Taggia , e dalla convinzione che da tale esperienza possano nascere nuove iniziative culturali.


L’obiettivo di tale partnership culturale e’ migliorare i rapporti russo – europei e trovare la possibilità’ di una connessione tra i popoli europei e russi.

Il Centro di Programmi umanitari che congiuntamente con la Buzhurina Gallery, nella persona di Elena Buzhurina, ed all’Associazione Liguria Russia hanno creato una plein  aire nella citta’ di Taggia che ha interessato anche le citta’ di Imperia , Sanremo, Perinaldo , Ventimiglia , Triora , Genova e Valloria – Prela’.

Il Centro di programmi umanitari ha già’ iniziato la sua attività’ con un primo viaggio in Italia , negli Appennini , con la manifestazione Arcobaleno nella primavera del 2017 in Basilicata insieme con Casa Russia , la seconda manifestazione e’ stato il progetto di plein aire denominato: I modi di Carlo Levy.

La terza fase di lavoro ha riguardato l’esposizione in San Pietroburgo dell’artista Dzhozepiny , Ferrar e Rocco Gjiov .

Oggi a marzo 2018 si rafforzano ulteriormente i rapporti culturali tra artisti russi o di lingua russa ed Italia tramite l’accordo di partnership che avra’ dei risvolti di lavoro molto importanti, che porteranno nuovi progetti di plein aire sul territorio ligure.

Il documento sottoscritto determinerà’ una collaborazione di interscambio culturale con l’arrivo in Riviera di studenti di lingua russia che parteciperanno a plein aire , convegni, conferenze scientifiche con l’obiettivo di creare un solido rapporto che diverra’ continuativo e , sicuramente, proficuo.

Siamo certi che tutto cio’ faciliterà’ l’instaurarsi  di sempre migliori relazioni , certi che la migliore diplomazia sia la cultura , tale protocollo di intesa ricopre un’importanza strategica per una crescita dell’interscambio culturali tra le Accademie interessate a tale progetto e la Liguria.

Il Direttore del Centro di programmi umanitari , Dottor Vasilev Vitaly Vasilevich.