Un voto contro gli stranieri e l’immigrazione, perché i tortonesi non ne possono davvero più.

Questa è la considerazione che nasce spontanea leggendo i risultati (che pubblichiamo a fine articolo) delle elezioni politiche a Tortona dove più che il Centro Destra stravince la Lega Nord, perché Forza Italia ha perso consensi rispetto alle precedenti elezioni del 2013.


Il Movimento Cinquestelle si mantiene ai livelli di Cinque anni fa mentre perde il Partito Democratico.

Parliamo di voto contro gli stranieri non solo per il boom della Lega che è passata dal 5.04% al 26,85 al Senato e al 25,46 alla Camera, ma anche per il clamoroso balzo di Casapound che dallo 0,12% del 2013 ha ottenuto il 2,29. In compenso sono letteralmente spariti i comunisti che non raggiungono neanche l’un per cento dei voti.

Prima di passare alla tabelle con i vari voti, alcune considerazioni: a Tortona diminuisce ancora l’affluenza alle urne: dal 75,96% del 2013 si è passati all’attuale 72,73 mentre per quanto riguarda i risultati vanno segnalate le seguenti variazioni.

Al Senato la Lega Nord   ha il 25,46% dei voti (nel 2013 aveva il 5,04), i Cinquestelle il 23,79 (nel 2013 il 22,89), Forza Italia 18,55 (26,47 nel 2013), Partito Democratico 16,86 (26,05) Fratelli d’Italia 3,73 (2,19), Liberi e Uguali 2,87.

Alla Camera: Lega Nord 26,85% (aveva il 5,04) Cinquestelle 23,76 (24,56 nel 2013), Forza Italia 17,41 (26,14), Partito Democratico 16,44 (24,78), Fratelli d’Italia 4,01 (2,28).

LE TABELLE 

SENATO

CAMERA