“Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello, e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? ” Questa frase del Vangelo di Matteo che si riallaccia ad una parabola di Gesù, potrebbe rendere molto bene la descrizione del personaggio di cui oggi ci troviamo a trattare.

Parliamo di una persona il cui sottoscritto non deve stare molto simpatico, per non dire sullo stomaco, soprattutto da quando ha aperto Oggi Cronaca.

Ad essere sinceri, il tipografo tuttofare, a me non sta antipatico: ognuno, nel suo lavoro, fa quello che può, e lui, bisogna riconoscerlo, sotto certi aspetti è davvero bravo perché da anni riesce a fare alcune cose – non proprio perfettamente cristalline – senza mai incorrere nei guai. Almeno apparentemente.

Per per questo gliene riconosciamo i meriti: è furbo e scaltro, ma non trasparente. Quello che non ci piace invece è quando critica apertamente gli altri (e in questo caso Oggi Cronaca) fingendosi immacolato e poi lui fa lo stesso, anzi lo fa due volte.

Non era nostra intenzione dedicargli uno spazio in questa rubrica, perché abbiamo già provveduto a rispondergli a tono, ma le ultime novità che arrivano dal Comune ci obbligano a rendergli merito: Caro Tipografo tuttofare, non solo ci hai criticato per una cosa che hai fatto tu stesso, ma guarda caso, adesso si scopre che l’hai fatta addirittura due volte: una come tipografo e l’altra col secondo lavoro.

Ci togliamo il capello davanti a cotanta maestria nel saper serpeggiare tra i paletti della Pubblica Amministrazione: noi non ne saremmo mai capaci.

Angelo

La foto è tratta dal sito https://www.kijiji.it/