La prima neve è caduta quando ormai era già buio a Diano Marina ma i possibili disagi si verificano sempre alle prime luci dell’alba quando molte persone si alzano per recarsi al lavoro.

Proprio per questo motivo i Vigili urbani di Diano stamattina presto erano già al lavoro e dalle sei hanno iniziato a monitorare il territorio comunale.


Preoccupano soprattutto le strade e i collegamenti con le frazioni: Diano Calderina, Muratori, Diano Serreta e Diano Gorleri a causa delle strade strette, a curve e in salita.

Al momento in cui scriviamo (le 10,30 del mattino) la situazione è sotto controllo e non sono stati segnalati particolari disagi se non un’auto di traverso lungo la strada che da Diano Marina porta a Gorleri. I Vigili urbani sono sul posto e la stanno rimuovendo per garantire la viabilità.

Certo le strade che portano alle frazioni non sono il massimo della praticabilità ma si tratta chiaramente di una situazione anomala per Diano Marina e per il Golfo Dianese, destinata a migliorare col passare delle ore quando dopo mezzogiorno di oggi, l’allerta rosso si trasformerà in arancione.

Già dalle prime ore di questa mattina anche l’assessore alla protezione Civile Cristiano Za Garibaldi insieme agli addetti del Centro Operativo Comunale (COC) della Protezione Civile sono sul territorio per verificare di persona la situazione

Per il resto, al momento, non sono stati segnalati particolari disagi, anzi, proprio perché si tratta di una situazione anomala, gli abitanti del Golfo che non sono certo abituati a vedere così spesso la neve come capita in pianura ogni anni Piemonte o in Lombardia, hanno preso il fenomeno sotto l’aspetto curioso e divertito, certo che essendo  al mare, fra breve tempo la neve non sarà altro che un ricordo.

Nella foto in alto: L’assessore Cristiano Za Garibaldi sul territorio a Gorleri, la frazione più distante e impervia di Diano Marina.

Nella foto sotto invece i Vigili Urbani all’alba di questa mattina sul molo delle tartarughe