Domenica 11 marzo le moto d’antan, le cosiddette “rugginose”, sono pronte ad accendere i motori. Riparte, infatti, il campionato italiano di regolarità d’epoca Gruppo 5. La gara d’apertura è a Diano Marina, dove il plotone dei piloti “veteran” si darà battaglia, fra prove speciali, trasferimenti e controlli orari, sui sentieri delle Alpi Marittime. Si tratta della prima delle sei tappe in cui è articolato il torneo tricolore e in cabina di regia c’è il MC Imperia, capitanato da Maurizio De Luca.

“Il sodalizio motoristico – dicono gli organizzatori – ha lavorato duro in questi ultimi mesi, ma con la collaborazione delle amministrazioni comunali del comprensorio di Diano Marina è riuscito a predisporre una gara strutturata su tre giri di circa 35 chilometri e due prove speciali: un cross test da effettuare tre volte e una linea cronometrata nel secondo e nel terzo giro.”


Paddock assistenza e CO saranno allestiti in piazza Taramasco; parco chiuso e verifiche tecniche saranno organizzati al Molo delle Tartarughe, in riva al Mar Ligure.

Le verifiche amministrative invece, insieme anche al parco chiuso di fine gara e le premiazioni si svolgeranno al Palasport “G.Canepa”, sempre a Diano Marina.

Per Diano marina si tratta sicuramente di una buona opportunità a livello di immagine ed economico. Tanti, infatti, saranno le persone che arriveranno in città ed usufruiranno dei numerosi servizi e locali che Diano mette a disposizione.