Tra oggetti smarriti e cani i Vigili urbani di Diano marina hanno il loro da fare. Non passa quasi settimana, infatti, che qualcuno perde qualcosa.

Nel corso del 2017, infatti l’Ufficio Oggetti smarriti della Polizia Municipale di Diano Marina guidato dal Comandante Daniela Bozzano (nella foto in alto) ha dovuto trattare 30 pratiche relative alla gestione di oggetti e cose smarrite: ricezione, catalogazione, custodia delle cose rinvenute, raccolta oggetti e documenti provenienti da privati, forze dell’ordine e da altri enti vari, nonché attività di ricerca e restituzione ai legittimi proprietari, attività di avviso, spedizione agli aventi diritto, attività di visione da parte degli utenti, comparazione degli oggetti, comunicazione e affissione all’Albo.


A questa notevole attività che sta dietro ad un oggetto smarrito, si aggiunge il lavoro effettuato sempre dai Vigili Urbani  addetti però alla Polizia veterinaria con gestione di tutti gli interventi di soccorso degli animali feriti e custodia dei cani randagi rinvenuti sul territorio comunale con procedura di ricovero che nel 2017 ha riguardano ben 12 cani, cioé uno al mese.