Gent.mo Direttore,

Ho letto un commento del nostro Sindaco in merito alle luminarie natalizie di quest’anno, dove si dice che il nostro Comune è rimato uno degli ultimi a pagarsi le luminarie.
Premesso che sarei curioso di sapere allora come facciano negli altri comuni, mi verrebbe da dire che se il risultato è questo, forse sarebbe il caso di cambiare qualcosa.
In primis mi verrebbe da dire che, se in questa città si avesse un minimo d lungimiranza imprenditoriale, il discorso luminarie si potrebbe tranquillamente inserire nella convenzione Rai e puntare a farsele pagare e magari migliorarle come qualità.
Ma visto che non siamo a questi livelli, il risultato al quale assistiamo ogni anno  è quello che, anche se sempre più ridotte, vediamo luminarie solo nelle vie centrali e praticamente mai o quasi nelle zone periferiche, dove spesso i commercianti mettono mano al portafoglio per illuminare le proprie vie e le proprie attività.
Io dico, ma non sarebbe più logico che il Comune pensasse ad illuminare le zone periferiche a proprie spese, e si accordasse con i commercianti del centro per una compartecipazione alle spese per completare il resto della città?
L’opposizione in Consiglio Comunale è soddisfatta di questa situazione?
Non ho letto commenti in merito come non ne ho letti sulla pagliacciata di Bruxelles.
Credo che così potremmo evitare di fare figli e figliastri ed essere tutti un più contenti.

Alessandro Condò

Analisi puntuale, senonché il sindaco Biancheri forse non è bene informato: nel Golfo Dianese infatti, le luminarie dei maggiori centri li paga il Comune