Via le vecchie fioriere dal lungomare Ghigliazza di Diano Marina che verrà completamente rifatto con una nuova pavimentazione e allargato.

Da tempo le fioriere installate anni fa dalla Giunta-Basso non sono più tali e molte sono diventate un vero e proprio ricettacolo di rifiuti. Per questo motivo l’Amministrazione comunale che pensava già di intervenire per rimuoverle, ha atteso il tempo necessario (e i fondi) per avviare un progetto di restyling completo che non riguarderà solo la passeggiata sul lungomare ma anche la parte a monte dell’Aurelia, meglio conosciuta come via XX settembre (nella foto in basso).


Stiamo parlando della zona compresa tra il Palazzo del Parco e il mosaico della Dea Diana all’inizio della zona Sant’Anna, quella degli alberghi.

L’annuncio è dell’assessore ai Lavori Pubblici, nonché vice sindaco di Diano Marina, Cristiano Za Garibaldi.

“La passeggiata a mare in quella zona – dice Za Garibaldi – è più stretta, e lo è ancor di più per via delle fioriere che hanno creato anche qualche problema per quanto riguarda il sistema di irrigazione e non sono più funzionali, per cui abbiamo deciso di toglierle. Per questo motivo abbiamo dato il via all’affidamento dell’incarico per la progettazione fino al livello esecutivo, relativa all’intervento di riqualificazione del tratto compreso tra la Biblioteca Civica di Diano Marina e l’inizio di Capo Berta, all’altezza del mosaico della Dea Diana, sia lato mare che lato monte dell’Aurelia.”

Il Comune, oltre a togliere le fioriere, allargando la passeggiata, intende migliorare anche la pavimentazione che soprattutto nel tratto finale verso capo Berta è diventata uno schifo e va sostituita, e ovviamente provvedere anche ad altri interventi di abbellimento, fra cui – si spera – anche sulla balaustra sul mare dove molte colonnine corrose dalla salsedine, non so certo un bello spettacolo.

Il progettista avrà il suo da fare, poiché in questa parte della città l’area è più stretta e bisogna mantenere i parcheggi a fianco della strada per cui la passeggiata potrà essere allargata ma solo entro certi limiti.

Poi c’è la parte a monte dell’Aurelia, via XX settembre: “In questa zona – aggiunge Cristiano Za Garibaldi – gli interventi sono diversi: oltre al rifacimento della pavimentazione, infatti, ci saranno interventi sul verde che verrà armonizzato e sull’illuminazione pubblica che verrà migliorata. Daremo indicazioni al professionista incaricato e vedremo quali soluzioni ci verranno proposte e poi decideremo.”

La somma prevista per la realizzazione dei progetti è stata stimata in 41.600 euro Iva compresa che potranno essere in misura inferiore a seconda dell’esito della gara, che partirà a breve. Le lettere di invito con la relativa documentazione sono sono già pronte e verranno spedite a breve.

Il progettista dovrà seguire le indicazioni di massima della Giunta ma potrà proporre anche qualcosa di nuovo.

La spesa globale per tutti gli interventi non è stata ancora stimata ma idee più precise si potranno avere in base al progetto che verrà scelto.

I tempi di realizzazione non sono immediati: alcuni mesi per avere il progetto di massima, dopodiché si parlerà di quello definitivo.

L’unica certezza è che un intervento così importante per la città di Diano Marina e di queste dimensioni, non si realizza in breve tempo, per cui quasi certamente, l’estate 2018 vedrà ancora questo tratto di passeggiata come si presenta oggi.

L’iter, però, come altri progetti di miglioramento dell’arredo urbano per abbellire la città e incentivare il turismo, è stato avviato, ed è questo ciò che conta.

Una parte della passeggiata oggetto dell’intervento

Un tratto di via XX settembre

Un’altro tratto di Via XX settembre