Siamo probabilmente arrivati al colmo e il Comune di Tortona, come ribadito più volte dal Sindaco Gianluca Bardone al Prefetto, ha le mani legate.

L’ennesimo caso su una situazione divenuta ormai insostenibile, arriva da una nostra lettrice che ci mandato una segnalazione che pubblichiamo integralmente di seguito.


“Tortona è in mano agli stranieri – ci scrive Luciana M. – Ieri la piazza Allende era piena di parcheggiatori abusivi…uno pretendeva addirittura due euro per farmi parcheggiare vicino alla cabina … Ma i vigili dove sono? Non se n’è visto nemmeno uno!”

Lo sfogo è ineccepibile, ed ha ragione la nostra lettrice, forse la presenza dei Vigili (per altro in sotto organico cronico) potrebbe essere utile ad allontanarli, ma sarebbe un palliativo temporaneo, per ché come evidenziato nella lettera che sindaco e vice di Tortona hanno inviato al Prefetto, i Vigili urbani continuano a fermarli, fare multe che non pagano e dopo averli controllati, impiegando uomini e ore di servizio, sono costretti a lasciarli liberi e il giorno dopo questi parcheggiatori ritorneranno a chiedere soldi ai malcapitati automobilisti.

Il problema è che se non lasci loro i soldi le probabilità di ritrovarsi l’auto danneggiata sono molto alte.

E non serve neppure parcheggiare  sulle strisce blu, perché in alcuni casi loro sono anche lì.

Cosa fare allora?

Difficile trovare una soluzione al problema: noi crediamo che continuando di questo passo la situazione sia destinata ad esplodere e l’intolleranza e la violenza nei confronti degli stranieri sia destinata ad aumentare sempre di più.

Purtroppo.