La notizia non è nuova nel senso che già in passato vagabondi e sbandati utilizzavano i treni fermi alla stazione di Tortona come luogo per trascorrervi la notte, ma poi, con la presenza delle polfer e maggiori controlli da parte delle ferrovie era accaduto sempre di più di rado.

Il posto di Polizia ferroviaria a Tortona non c’è più da mesi, la stazione è sempre più impresenziata e di notte diventa terra di nessuno.


Così capita che se qualche vagone o treno viene lasciato sui binari questo diventa preda di vagabondi e sbadati, così come è accaduto, a quanto pare, nei giorni scorsi, dove alcuni sono entrati all’interno e non solo lo hanno utilizzato per trascorrervi al notte ma lo avrebbero pure danneggiato.

Non sappiamo se poi il treno è stato nuovamente utilizzato o no, ma non è questo che ci interessa: noi vogliamo porre l’accento  sulla continua situazione di abbandono della stazione di Tortona ringraziando al tempo stesso chi – bene o male – riesce a garantire una certa presenza. Ci riferiamo ai controlli straordinari effettuati dai Carabinieri nei giorni scorsi e alla costante presenza verso le sette del mattino di una pattuglia della Guardia di Finanza.
Encomiabili interventi ma purtroppo, da soli non bastano a garantire una sicurezza totale. Chi ha voluto togliere il posto di Polizia Ferroviaria ha sbagliato  e adesso i cittadini ne pagano le conseguenze.