Il bando per assegnare ad un privato l’Accademia di Musica “Lorenzo Perosi” è andato deserto e l’Accademia di fatto, adesso è chiusa. Il privato che prima la gestiva non ha partecipato perché evidentemente ha ritenuto troppo alt la somma da versare al Comune.

Secondo il Comune di Tortona il bando per la concessione dell’Accademia “L. Perosi” è stato redatto nel rispetto dei principi della buona gestione e corretta amministrazione, nell’ottica di salvaguardia dei servizi, ma anche di valorizzazione dei beni patrimoniali dell’Ente.


La quota di compartecipazione per il Comue è stata quantificata e definita sulla base dei dati desunti dalla precedente gestione, in un’ottica di sostenibilità ed equilibrio economico-finanziario per l’affidatario, lasciando altresì all’iniziativa del privato la possibilità di realizzare e sviluppare progettualità parallele migliorative rispetto a quelle previste dallo stesso bando.

“Ritengo che l’Amministrazione Comunale abbia fatto quanto possibile per mantenere i livelli di offerta qualitativi dell’Accademia – dice l’assessore alla cultura Marcella Graziano -, bilanciando i costi di esercizio e la legittima richiesta di rimborso al privato di una parte delle spese di gestione delle utenze. Ciò è previsto dalla legge ed è un elemento sul quale difficilmente non si possa concordare: la disponibilità di un immobile di ampie dimensioni che consente di svolgere numerose attività, non può prescindere da una compartecipazione alle spese gestionali.”

“Proprio perché il bando è andato deserto e non si intende penalizzare l’utenza sacrificando un anno di attività e di opportunità – ha aggiunto Marcella Graziano – l’Assessorato alla Cultura sta valutando le possibilità per continuare ad offrire una qualche proposta formativa, didattica e culturale a favore dei bambini e dei giovani che intendano accostarsi alle discipline musicali e coreutiche.  Non abbiamo alcuna intenzione di chiudere l’Accademia musicale, che anzi è una risorsa strategica per la promozione della pratica musicale tra le giovani generazioni e verso chi – adulto – vuole praticare o affinare le proprie competenze. L’Accademia in ciò è un tassello essenziale: anche avvalendosi del supporto artistico ed organizzativo del Protocollo di Intesa “Perosi 60” (realtà nella quale il Comune è firmatario e che ha saputo in questi anni portare valore culturale alla città nonché attivare un lavoro di collaborazione e di unità per la cultura locale), verrà promossa la creazione di un “gruppo di lavoro”, formato da professionisti nell’ambito della musica, che con “generosità civica” e per il bene di Tortona, attiveranno iniziative musicali, formative e didattiche da proporre agli studenti tortonesi. Saranno così unite le forze musicali ed artistiche di cui Tortona è ricca, per offrire agli studenti di Tortona opportunità di studio e di crescita culturale e musicale. ”

L’Accademia Perosi, in questo modo, secondo il Comune, proseguirà le proprie attività sia attraverso la produzione di masterclass e corsi di perfezionamento di alto livello, sia attraverso la realizzazione di attività didattiche in collaborazione ed a servizio delle scuole di ogni ordine e grado.