Nei giorni scorsi  si è tenuto il tanto atteso incontro tra Comitato Smart Land, il Comune di Tortona, il Comune di Viguzzolo e la Provincia di Alessandria. All’ordine del giorno: trovare un accordo su come portare avanti la progettazione della pista pedo/ciclabile Tortona-Viguzzolo.

La sala riunioni della sede tortonese della Provincia di Alessandria, pur spaziosa, è bastata a malapena ad accogliere tutti. La riunione si è protratta per oltre un’ora e mezza in cui sono state discusse e analizzate a fondo tutte le problematiche legate alla pista ciclabile, sia a livello progettuale (chi fa cosa), che a livello esecutivo, che a livello di reperibilità dei fondi, problema quest’ultimo da non sottovalutare perchè il bando regionale prevede un aiuto economico importante ma parziale e quindi qualcosa da aggiungere ci sarà e molto probabilmente dovrà essere richiesto in parte anche a sponsor privati.


Oltre ai membri del Comitato Smart Land, capitanati da Carmen Ciccone e Enrico Pertusi erano presenti:

Per il Comune di Tortona l’assessore ai lavori pubblici Davide Fara, l’assessore allo sport e alla promozione del territorio Vittoria Colacino, il consigliere di minoranza Fabio Morreale e l’arch. Francesca Leddi, che rappresentava l’ufficio tecnico e sostituiva l’ing. Francesco Gilardone e l’arch. Roberto Gabatelli impossibilitati a prendere parte alla riunione;

Per il Comune di Viguzzolo erano presenti il Sindaco Giuseppe Chiesa e il geometra dell’ufficio tecnico Gianni Franzin;

Per la Provincia di Alessandria erano presenti l’assessore Matteo Gualco, il geom. Maurizio Tassisto dell’ufficio tecnico e il dirigente arch. Roberta Bocchino che ha accolto molto favorevolmente l’incontro organizzato da Smart Land.

Il clima della riunione era disteso e determinato, ognuno ha potuto parlare ascoltato da tutti e la questione è stata analizzata a fondo. In tempi di riduzione della spesa pubblica occorre una strategia mirata che non vada in contrasto con le spese urgenti ma anche che non precluda lo sviluppo futuro, come chiedono le 1500 firme fin qua raccolte.

Il Comune di Viguzzolo ha colto l’occasione per presentare lo studio di fattibilità, 500 metri per il costo di circa 100 mila euro. I terreni sono tutti di proprietà e adirittura il piano regolatore già prevede la viabilità ciclabile. Possiamo dire che meglio non poteva andare.

Il Comune di Tortona, con cui il comitato Smart Land ha avuto il maggior numero di riunioni, ha confermato i sui 1.100 metri per una spesa tra i 270.000 € e i 370.00 € e la disponibilità a lavorare in Convenzione con gli altri. Il Comune di Tortona è l’unico ad avere a bilancio la cifra necessaria alla realizzazione del tratto di sua competenza.

La Provincia di Alessandria si è fatta carico di redigere il progetto unitario di raccorto tra il tratto tortonese e quello viguzzolese e quindi di produrre il documento finale che andrà in Regione, non appena il bando sarà pubblicato.

Provincia e Comune di Viguzzolo han parlato un linguaggio Comune riguardo al nuovo ponte di attraversamento del Grue. Il Comune di Viguzzolo fa parte dell’Unione dei Comuni del Basso Grue che di questo corso d’acqua ha fatto lo studio idraulico. E’ stato ribadito che il ponte esistente non è sufficiente, si è quindi volato con la fantasia riguardo alla forma che potrà avere il nuovo ponte. Molto dipende da quanto si è disposti a spendere.

Anche se è passato solo poco più di un anno, dice il Comitato Smart Landabbiamo fatto tanta strada da quel primo flashmob del 18 settembre 2016 alla Pieve di Viguzzolo. Vogliamo veramente ringraziare tutti quelli che hanno creduto in noi e che fin dalle prime fasi si sono rivelati molto concreti e disponibili; senza il loro aiuto non sarebbe stato possibile per noi arrivare fin qui“.