Dai controlli effettuati dall’ufficio tributi del Comune di Diano San Pietro è emerso che diversi possessori di immobili non hanno pagato l’ICIC negli anni 2014 e 2015. Il Comune a suo tempo ha già provveduto ad inviare loro gli avvisi di accertamento ma poiché quasi nessuno ha pagato in questi giorni ha disposto la riscossione coattiva dei crediti.
Si tratta di tasse non versate al Comune che fra interessi e sanzioni varie ammontano complessivamente a 16.240 euro che il Comune ha inviato in elenco alla ditta M.T. Spa, avente sede legale a Santarcangelo di Romagna per la riscossione coattiva attraverso la procedura dell’ingiunzione di pagamento e del successivo  pignoramento.