L’episodio di cronaca è avvenuto venerdì pomeriggio, ma abbiamo atteso 24 ore prima di darne notizia nella speranza che le forze dell’ordine facessero lumi sull’episodio attraverso un comunicato stampa ufficiale, ma purtroppo come accade in questi e in altri casi a Tortona spesso si preferisce mantenere il silenzio, in alcuni casi giustificato da indagini ancora in corso, ma non sempre è così.

L’episodio di cui siamo venuti a conoscenza – come tutto ciò che scriviamo su Oggi Cronaca – proviene da fonti certe e ufficiali e riguarda un profugo di colore che si è barricato in casa.


E’ accaduto in un alloggio in via Milazzo 5 (nella foto), affittato ad una cooperativa che lo ha utilizzato per ospitare 7 profughi richiedenti asilo provenienti dall’ Africa.

Cosa sa effettivamente successo non è stato possibile appurarlo, ma un giovane africano, con una vistosa ferita alla gamba provocata da una  lama, (accoltellato?) in seguito ad un litigio con uno degli altri ospiti, si era barricato in casa e non voleva saperne di uscire.

Sul posto ovviamente sono intervenuti tutti: carabinieri, vigili del fuoco, 118, operatori e altri e alla fine il giovane è stato convito a desistere dal proposito che aveva in mente e ad  aprire la porta.

La ferita alla gamba è stata curata ma non era grave e la situazione è ritornata alla normalità.

Inutile dire l’apprensione che alcuni vicini di casa hanno avuto nell’assistere all’episodio, che ribadisce una situazione che non può andare avanti.