Si amplia il programma delle iniziative organizzate per domenica 22 ottobre al Castello di Casale Monferrato, epicentro degli eventi dell’ultima giornata di IT.A.CÀ Monferrato 2017 (20 – 22 ottobre), unica tappa piemontese del più ampio programma di IT.A.CÀ – Migranti e Viaggiatori, festival del turismo responsabile (www.festivalitaca.net).

Uno dei momenti più attesi sarà certamente alle 15,30 il convegno “Etico, Estetico, Ecologico: arte, cultura e architettura nel paesaggio produttivo” dedicato a progetti artistici sostenibili tra vigne e risaie sul territorio piemontese.


Dopo i saluti del sindaco Titti Palazzetti, e l’introduzione a cura dell’assessore alla cultura Daria Carmi, relazioneranno Andrea Cerrato (Un Monferrato di bellezza: Orme su La Court e altre storie), Paolo Baretta e Lidia Carbonetti di Rocco di Carpeneto (oltre che produttori vitivinicoli anche titolari dell’eco bio agriturismo “La Bella Vite”, con realizzati alcuni progetti dell’architetto Paolo Scoglio, protagonista della mostra Architetture per l’Ecoturismo in Monferrato), Piero Rondolino di Acquerello (produttore di riso coltivato nei dintorni della storica tenuta La Colombara, sede anche del Museo della Tenuta Torrone della Colombara, dedicato alla storia rurale di una produzione attiva da cinquecento anni), Silvano Stella (per la chiesa di David Tremlett e il Castello di Coazzolo) e Sergio Noberini per il Museo Luzzati.

Dalle ore 10 fino alle 21 si terrà anche la mostra-fiera “Buono è Bello” con la presenza di produttori di Grignolino, Gavi, Timorasso e Dolcetto. Si potranno effettuare tre degustazioni al prezzo di 5 euro, dieci degustazioni al prezzo di 10 euro.

Ancora, con l’iniziativa “La dispensa” sarà possibile acquistare e assaggiare diversi prodotti gastronomici locali, dai salumi ai formaggi fino ai prodotti agricoli.

Durante tutto il giorno, sempre al Castello, si terranno laboratori gratuiti per bambini, incentrati sulla lavorazione della pietra da cantone e sulla vita in Monferrato. I temi trattati saranno “Il Riciclo”, “Il Cibo o l’Orto” e “La Pietra da Cantone”. Ancora, saranno presenti con i loro stand alcune associazioni e realtà operanti sul territorio.

Alle ore 17,30 quindi, sempre al Castello, nel salottino dell’Enoteca Regionale si terrà “Un luogo a cui tornare”, conversazione con la scrittrice Fioly Bocca il cui romanzo d’esordio, “Ovunque tu sarai” (Giunti, 2015), è stato un grande successo con diritti di traduzione venduti in Francia, Germania, Norvegia e Turchia. Il suo secondo romanzo, “L’emozione in ogni passo” (Giunti, 2016), è stato pubblicato l’anno successivo.

In serata alle ore 21, nel vicino Teatro Municipale, chiuderà la tre giorni di IT.A.CÀ Monferrato lo spettacolo “Sconfinando”, di e con Giorgio Conte. Il prezzo del biglietto è di 15 euro acquistabile anche in prevendita contattando i numeri 345 3350871 (Max Biglia – Confraternita degli Stolti), 338 1434245 (Ima Ganora – Accademia Le Muse) e fisicamente al Chiosco IAT di piazza Castello a Casale Monferrato dal martedì al venerdì dalle 15 alle 18. Il concerto, con in scena Giorgio Conte (voce e chitarra), Alessandro Nidi (pianoforte), Alberto Parone (batteria e basso vocale) e Bati Bertolio (fisarmonica e vibrandoneon sarà un’alternanza di brani del grande repertorio di Giorgio, dagli anni ’60 ad oggi, il tutto intervallato da piccole gag, aneddoti di vita vissuta e narrazioni.

«Una giornata come questa è un invito a vivere il Monferrato in maniera diretta ed esperienziale» commenta l’assessore a Cultura e Turismo Daria Carmi.