Proseguono i lavori di riqualificazione dell’ingresso sud di Tortona e di Corso Don Orione, che riguardano, in questa ulteriore fase, la realizzazione di cinque attraversamenti pedonali rialzati.

L’opera è finalizzata a migliorare l’estetica del viale, ma soprattutto ad aumentare la sicurezza dei pedoni in fase di attraversamento, in quanto tali rialzamenti impongono un rallentamento del traffico veicolare.


Attualmente si sta procedendo alla realizzazione dei marciapiedi nella zona adiacente alla nuova rotatoria all’incrocio tra l’ex Strada Statale 35 dei Giovi, Via Don Clelio Goggi e Corso Don Orione.

La settimana prossima verrà disposta la chiusura al traffico veicolare nella zona sud di Corso Don Orione per il tempo necessario a consentire la realizzazione dei dossi in calcestruzzo armato, garantendo nel contempo la possibilità ai residenti di percorrere i tratti temporaneamente non interessati dal cantiere e di utilizzare se necessario le strade laterali adiacenti, ad eccezione dell’ultimo breve tratto in prossimità della rotonda stessa. I residenti interessati da questa ulteriore restrizione saranno informati mediante appositi avvisi.

Davide Fara

Successivamente, per consentire l’asfaltatura della nuova rotatoria e la tracciatura della segnaletica orizzontale si renderà necessario altresì ripristinare le modifiche viabilistiche già introdotte nel periodo estivo in fase di esecuzione dell’opera, in particolare:

– il divieto temporaneo di circolazione nella parte terminale di Corso Don Orione in prossimità dell’ex S.S. per Genova;

– garantire la percorrenza dei veicoli provenienti dall’ex S.S per Genova in direzione Alessandria con le modifiche opportunamente segnalate dalla cartellonistica apposta nell’area interessata dai lavori;

– consentire il transito in direzione Genova tramite la deviazione in Via Postumia per poi immettersi nuovamente sull’ex S.S. dalla zona artigianale.

“I lavori proseguono in Corso Don Orione, per migliorare la sicurezza dei pedoni – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Davide Fara -. In questa fase si interverrà per singole aree di cantiere, così da limitare a pochi giorni le restrizioni viabilistiche per i residenti e le attività economiche della zona”.