Grande attesa per il ritorno a Tortona di “Perosi- Città della musica” 2017, la manifestazione in onore del celebre compositore tortonese che quest’anno è dedicata al tema LUCEBUIO: la speranza oltre ogni oscurità” e ripropone un calendario ricco di appuntamenti.

Fra i numerosi eventi gratuiti che animeranno i luoghi storici della cittadina piemontese (calendario completo su www.lorenzoperosi.net ) si segnala l’esibizione del giovane controtenore Raffele Pe che domenica 8 ottobre ore 21   all’ ex Cotonificio Dellepiane, inaugurerà la settimana della musica con un concerto dedicato a Monteverdi per il 450° anniversario della sua nascita, includendo anche alcuni brani inediti del maestro Perosi come il Dies Irae tratto dalla Grande Messa da Requiem (eseguita anche al Funerale di Guglielmo Marconi), di cui la Diocesi di Tortona possiede il manoscritto autografo


Durante la serata, le singolari doti vocali del cantante faranno da sfondo all’apertura della personale dell’artista italoargentino Raul Gabriel, un’esposizione di tele dipinte bianco su bianco incentrate sulla corporeità della luce.

Apprezzato in tutto il mondo per la passione, la freschezza e la competenza storica dimostrata nel repertorio operistico e nella recitazione cantata, a soli 32 anni Raffaele Pe è uno dei più noti controtenori italiani ed è considerato un vero protagonista della musica antica internazionale.

Formatosi nell’ambito della Cappella musicale del Duomo di Lodi, città che gli ha dato i natali, ha approfondito lo studio della vocalità a Londra con Colin Baldy e Nicholas Clapton, e in seguito a Bologna con Fernando Cordeiro Opa.

Grazie al   precoce talento, nel 2009 è stato scelto da Sir John Eliot Gardiner per il prestigioso Monteverdi Apprenticeship Scheme e nel 2012 per il Britten Pears Young Artist Programme a Aldeburgh.

Acclamato dal pubblico e dalla critica, ad oggi le sue esibizioni sono state trasmesse dalle principali reti europee fra cui BBC, MezzoTV, Culturebox, Radio France, Rai, RSI, ORF e Polskie Radio.

 

 

Il progetto ‘Perosi. Città della musica’, nato nel 2016 per iniziativa di Paolo Padrini e grazie al protocollo di intesa culturale tra Diocesi di Tortona, Comune di Tortona, Fondazione Cassa di Risparmio Tortona, Famiglia orionina, Pro Iulia Dertona, è centrato sulla figura del suo celebre concittadino don Lorenzo Perosi, musicista conosciuto a livello internazionale.

Si tratta di una Settimana dell’arte e della musica, con la quale Tortona rende omaggio all’insigne compositore per valorizzare la musica sul territorio tortonese e piemontese. Oltre ai due eventi musicali e alle mostre di Raul Gabriel (ve ne sarà anche una al Museo Diocesano che dura fino al 27 novembre e che vede Gabriel in dialogo con l’arte antica e il Divisionismo di Pellizza da Volpedo), domenica 15 ottobre, nella Chiesa di S. Maria Canale della città, si svolgerà il concerto conclusivo “In Perosi Memoriam”, con la partecipazione della nuova realtà musicale giovanile tortonese “Accademia cameristica Perosi”, diretta dal M° Vittorio Marchese, che per la prima volta si esibirà in un concerto di musiche europee coeve a quelle del maestro Lorenzo Perosi. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero e gratuito.

 

Raffaele Pe- Biografia

Raffaele Pe, controtenore e direttore artistico de La Lira di Orfeo

Presentato dalla critica tra gli interpreti emergenti del barocco italiano, Raffaele è oggi nel novero dei cantanti di spicco per il repertorio che spazia dal Recitar Cantando fino alla produzione operistica del XVIII secolo. Nato a Lodi, ha iniziato i suoi studi in canto e organo nella Cappella Musicale della Cattedrale con Pietro Panzetti, ha poi continuato la sua formazione a Londra con Colin Baldy e a Bologna con Fernando Cordeiro Opa.

Ha al suo attivo collaborazioni con alcuni dei maggiori direttori della scena internazionale, tra cui Sir John Eliot Gardiner, William Christie, Jordi Savall, René Jacobs, Nicholas McGegan, Jean-Christophe Spinosi, Vaclav Luks, Paul McCreesh, Ottavio Dantone, Alessandro De Marchi, Antonio Florio, Claudio Cavina.

Da menzionare il recente debutto al Glyndebourne Opera Festival come co-protagonista nell’Hipermestra di Cavalli diretto da William Christie per la regia di Graham Vick, il debutto alla Carnegie Hall di New York sotto la direzione di Leonardo Garcia Alarcon in un programma dedicato a Monteverdi e il debutto al Maggio Musicale Fiorentino nel ruolo di Jarba nella Didone Abbandonata di Leonardo Vinci alla sua prima ripresa in tempi moderni. Raffaele ha interpretato inoltre Oberon in A Midsummer Night’s Dream di Britten per il circuito Opera Lombardia e Teatri dell’Emilia e negli Stati Uniti allo Spoleto Festival USA è stato protagonista maschile della prima in tempi moderni della Veremonda di Cavalli.

Il suo primo disco solista The Medici Castrato (Glossa) è stato presentato nel 2015 alla Philharmonie di Berlino e in numerosi festival in Italia e all’esterocon significativi riconoscimenti dalla critica internazionale. Raffaele è stato il primo controtenore a apparire al Festival Arena di Verona nei Carmina Burana di Orff diretto da Andrea Battistoni e a presentare Ottone nell’Incoronazione di Poppea di Monteverdi a Tokyo per la direzione di Claudio Cavina. Tra gli impegni futuri il debutto al Concertgebouw di Amsterdam come Evangelista nella Passione di Gaetano Veneziano diretta da Antonio Florio, canterà la Passione secondo San Marco di Bach per la direzione di Jordi Savall alla Philharmonie di Parigi e al Palau da Musica di Barcellona.

Di recente pubblicazione la registrazione della Passione secondo San Giovanni di Gaetano Veneziano per la Cappella Neapolitana di Antonio Florio, e il disco Sospiri d’amore, dei duetti dalle opere di Francesco Cavalli con Claudio Cavina, in concerto al Musikverein di Vienna ad Aprile 2018.

 

QUANDO

domenica 08/ott/2017 dalle 21:00 alle 22:30

DOVE

Ex Cotonificio Dellepiane
Via Mariano Dellepiane, 15057 Tortona AL, Italia

 Visualizza mappa

DESCRIZIONE

Raffaele Pecontrotenore

Giangiacomo Pinardi arciliuto

Il programma

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Salve Regina

Alessandro Grandi (1586-1630)

O quam tu pulchra es

Alessandro Piccinini (1566-1638)

Toccata decima e toccata decimanona

Francesco Cavalli (1602-1676)

O quam suavis

Giovanni Battista Bassani (1647-1716)

Salve Regina

Pier Paolo Raimondo (?-1647)

Casandra

Lorenzo Perosi (1872-1956)

Alma Redemptoris Mater

Dies Irae*

Claudio Monteverdi (1567-1643)

Laudate Dominum

*arrangiamento per voce sola e liuto tratto dal brano omonimo del Requiem Marconi di Lorenzo Perosi