Cristiano Za Garibaldi

La cessione di parte dell’ ex sedime ferroviario al Comune di Diano Marina, apre scenari importanti e fino a poco fa impensabili. Dei due parcheggi che il Comune entro pochi anni realizzerà a fianco dell’ex stazione e in via Torino abbiamo già scritto, qui vogliamo soffermarci sugli altri interventi prioritari fra i tanti previsti che riguardano l’apertura di nuovi varchi sull’ex sedime tra la parte nord e sud della città che entro un paio di anni sarà collegata in ben 10 punti a fronte dei quattro attuali.

Oggi infatti, le due zone di Diano Marina, sono collegate solo dai 4 ex passaggi a livello in via Ca’ Rossa, via Battisti, via Villebone e via Agnese. Questi ex passaggi verranno allargati sicuramente, ma soltanto dopo che il Comune realizzerà i due parcheggi e soprattutto 4 muovi varchi.


L’accordo con Rfi – dice il vice Sindaco di Diano Marina Cristiano Za Garibaldi – prevede la realizzazione di due nuovi  attraversamenti pedonali tra via dei Garofani  e via Saponiera e tra viale Europa e via Silvio Novaro. A questi si aggiungono anche altri due attraversamenti per le auto tra piazza della Costituzione e via Saponiera e tra via Santa Caterina e via Lucus Bormani. Questi interventi, insieme alla realizzazione del parcheggio a fianco dell’ex stazione sono le nostre priorità e saranno i primi interventi che verranno realizzati con l’obiettivo di cancellare  la barriera dell’ex ferrovia che ha diviso in due parti Diano Marina.”

Naturalmente non sarà un lavoro immediato perché il primo intervento a cui lavorerà il Comune sarà il maxi parcheggio gratuito a fianco dell’ex stazione, opera fondamentale per risolvere il problema dei parcheggi durante la stagione estiva, ma anche per incrementare l’afflusso turistico perchè avere una così vasta area di parcheggio gratuito a soli 200 metri dalla spiaggia significa un grosso richiamo turistico che forse nessun’altro comune turistico della Riviera può vantare.

Via dei Garofani: qui sarà aperto uno dei 4 varchi sull’ex sedime