È stato sottoscritto oggi pomeriggio, lunedì 9 ottobre, dal sindaco di Casale Monferrato Titti Palazzetti e da quello di Vercelli Maura Forte nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale, il Protocollo d’Intesa tra i Comuni di Casale Monferrato e Vercelli per la produzione di azioni finalizzate alla promozione, tutela e sviluppo del territorio. Analoga sottoscrizione, nel Comune di Vercelli, si era svolta nel corso della mattinata.

Con la reciproca sottoscrizione, i cui effetti avranno validità triennale, Casale Monferrato e Vercelli si impegnano a collaborare in materia di cultura, turismo, commercio, gestione e valorizzazione del patrimonio culturale, sportivo ed ambientale, a lavorare alla promozione e valorizzazione delle eccellenze gastronomiche e agroalimentari, alla diffusione di servizi per i cittadini finalizzati alla mobilità sostenibile, alla tutela dell’ambiente, all’innovazione urbana e sociale, alla tutela delle fasce deboli. Ancora, ci si impegna a compiere attività di promozione territoriale finalizzate all’attrazione di nuove imprese, realizzazione dei servizi a supporto e all’analisi e successivo sviluppo di iniziative di carattere amministrativo che possano agevolare nuovi insediamenti.


«Vogliamo mettere insieme le risorse tra territori contigui. Tra me e il sindaco Forte c’è stima reciproca e le nostre realtà vogliono essere come il riuscitissimo matrimonio tra il vino e il riso in tutti i campi: turismo, cultura, economia. Esempi importanti del nostro lavoro sono la lotta per la ferrovia Casale-Vercelli e i forti legami nel campo della ricerca, come per quella oncologica dell’Università di Vercelli. Le collaborazioni nascono dalla buona volontà e non si fermano ai confini amministrativi» ha spiegato il sindaco di Casale Monferrato Palazzetti.

Ha continuato il sindaco di Vercelli Forte: «Il nostro è un progetto ambizioso che esce dai vecchi schemi nei quali c’è paura di confrontarsi con i propri vicini. La riapertura della linea ferroviaria Casale-Vercelli è già ottenuta ma ora andremo dall’assessore regionale Balocco a chiedere ulteriori aggiustamenti. Anche a livello di bandi europei vengono premiate le macroprogettazioni».

Ha concluso l’assessore alla cultura di Casale Monferrato Daria Carmi: «I confini amministrativi che dividono Casale e Vercelli sono un danno per i cittadini ma firme come questa servono a colmare il gap. L’obiettivo unico è proprio il benessere del cittadino».

Oltre che dalle congiunte volontà di creazione di sviluppo e crescita, la stipula del Protocollo è dettata dai tanti punti di contatto tra le due città e dagli accordi di sinergia già in essere, come la partecipazione al Bando della Commissione Europea: “Urban Innovative Actions (UIA) – Programma 2015-2020” in qualità di Autorità urbana associata e al bando ministeriale in tema di mobilità sostenibile, la cui graduatoria, recentemente pubblicata «Lascia ben sperare» ha commentato il sindaco Forte.