Le imprese delle province di Imperia, Savona e La Spezia hanno tempo fino al 30 settembre per aderire al progetto interregionale “Milano-Sanremo del Gusto” (www.milanosanremodelgusto.it), di cui la Regione Liguria è capofila con Lombardia e Piemonte come partner, che ha come obiettivo quello di sviluppare un prodotto turistico basato sull’enogastronomia locale e sui prodotti tipici eccellenti, lungo il tracciato della celeberrima corsa ciclistica che collega Milano con Sanremo attraversando il Piemonte.

 

Un itinerario che mette a sistema il meglio delle tipicità enogastronomiche di cantine, enoteche, frantoi, aziende agrituristiche e ristorative, oltre a negozi di prodotti tipici attraverso la creazione di itinerari che potranno trasformarsi in pacchetti turistici dedicati ai sapori abbinati alla scoperta dei territori.  


 

<<Le imprese che rispondono al nostro avviso pubblico e che saranno selezionate dall’Agenzia regionale per la promozione turistica “InLiguria” – spiegano i referenti della Camera di Commercio Riviere di Liguria – appartengono ai settori agricolo, artigiano, commerciale e ristorativo. Entrare a far parte dell’itinerario del gusto significa poter valorizzare la propria attività attraverso eventi e canali promozionali di rilievo. Per questo motivo, è necessario individuare le realtà locali che più si distinguono per l’eccellenza della produzione, dell’arte culinaria e per la qualità dell’accoglienza>>.

 

Fino ad oggi hanno aderito all’iniziativa 141 imprese di cui 75 di Imperia, 54 di Savona e 12 della Spezia. Chi fosse ancora interessato può presentare la propria candidatura entro il 30 settembre. Ulteriori informazioni e la modulistica di iscrizione sono disponibili sul sito della Camera di Commercio al seguente indirizzo: http://www.rivlig.camcom.gov.it/IT/Page/t02/view_html?idp=1806.

 

Tra i requisiti richiesti, avere almeno una sede operativa lungo la strada litoranea Varazze – Sanremo per la Riviera di Ponente e lungo la strada litoranea fra i Comuni di Deiva Marina e La Spezia per la Riviera di Levante oppure lungo le direttrici delle valli Nervia, Argentina, Bormida-Beigua, Impero-Arroscia e Magra-Vara. Le imprese possono aderire sia singolarmente che in forma aggregata.