Compagnia Carabinieri di Casale Monferrato:

Occimiano.


Il 4 settembre, i Carabinieri della Stazione di Occimiano hanno deferito in stato di libertà un 20enne peruviano, domiciliato in Milano ma irregolare sul territorio nazionale, per violazione alla legge sull’immigrazione. L’uomo è stato infatti controllato in Occimiano, a bordo di autovettura, risultando privo di permesso di soggiorno. Lo stesso è stato invitato a presentarsi all’Autorità di P.S. per la regolarizzazione della propria posizione ed è stato quindi deferito in stato di libertà.

Ozzano Monferrato.

I Carabinieri della Stazione di Ozzano Monferrato, il 6 settembre, hanno deferito in stato di libertà una 42enne domiciliata in Fubine (AL) per il reato di appropriazione indebita e detenzione abusiva di armi. La stessa, compagna del figlio defunto della parte offesa (che ha presentato querela), offriva alla donna un sostegno occupandosi del ritiro della pensione (1.700 euro) che però tratteneva indebitamente. Eseguita una perquisizione presso la sua abitazione, oltre a rinvenire documenti fiscali attinenti all’appropriazione indebita, venivano rinvenuti due caricatori per pistola, entrambi senza colpi. Il materiale è stato sequestrato e la donna denunciata all’A.G..

Casale Monferrato.

Il Maggiore Grasso saluta il Comando Compagnia di Casale Monferrato.

Per lui un nuovo incarico a Campione d’Italia (CO).

Il 9 settembre 2017, il Maggiore Natale Grasso lascerà il comando della Compagnia di Casale Monferrato, che aveva assunto il 26 settembre 2012.

Sarà sostituito dal Capitano Christian Tapparo, attualmente in servizio al N.O.R. di Verbania, che si insedierà nella stessa data.

Il Maggiore Grasso è stato trasferito a Campione d’Italia (CO), exclave italiana in territorio svizzero, ove andrà a comandare il locale Nucleo Carabinieri.

“Sono stati cinque anni indimenticabili, che mi rimarranno sempre nel cuore”, così il Maggiore Grasso ha voluto sintetizzare la sua permanenza al comando della Compagnia di Casale Monferrato. Fiero dei risultati conseguiti nel suo periodo di comando, tiene a precisare che sono il frutto di un lavoro di squadra, effettuato da ogni Carabiniere della Compagnia. Ricorda ed evidenzia altresì l’apporto e il supporto fornitogli dalla Scala Gerarchica e dai suoi collaboratori, comandanti di Stazione e Nuclei.

Il Maggiore Grasso ringrazia la cittadinanza e le Istituzioni per la collaborazione fornita e l’accoglienza ricevuta, grazie alla quale si è facilmente inserito, con la sua famiglia, nel contesto cittadino, fiero di avervi abitato e di aver lavorato per il bene della collettività.

Un ringraziamento alle altre Forze di Polizia (Polizia di Stato e Guardia di Finanza), alla Polizia Locale e alle Associazioni d’Arma presenti nel territorio, per la stretta e costruttiva collaborazione, nonché agli organi di stampa per la vicinanza espressa in questi anni.

Un sentito grazie alla propria famiglia che, in questo periodo, con il consueto spirito di sacrificio delle “famiglie dell’Arma”, gli è stata vicino, consentendogli di prestare serenamente e incondizionatamente il proprio servizio. “Grazie! A presto!”.