I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Novi Ligure hanno identificato e denunciato un pregiudicato di Novi Ligure di 44 anni per furto aggravato in esercizio commerciale.

I militari, chiamati a intervenire per un sofferto tentativo di furto su segnalazione al 112 della titolare di un bar di Corso Piave, intorno alle 15:00, hanno immediatamente visionato le telecamere, accertando che, poco dopo la chiusura pomeridiana, un ignoto malfattore aveva tentato di introdursi all’intero del bar mediante la forzatura della porta del laboratorio con sbocco sul retro, provocandone il danneggiamento del telaio e del vetro.


In particolare, i militari hanno riconosciuto l’uomo di mezza età il quale sperava di farla franca nonostante fosse in realtà ben conosciuto ai Carabinieri novesi in quanto, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma per aver commesso un furto ad Alessandria, forzando in quel caso un distributore automatico di bevande, si recava quotidianamente in caserma per adempiere al citato obbligo. Dalle immagini appariva inoltre evidente come l’uomo alfine desisteva dal compimento dell’azione criminosa solo per l’arrivo dei proprietari.

I militari, dopo averlo rintracciato, lo hanno denunciato per tentato furto aggravato dalla violenza sulle cose.