È un’agenda davvero fitta quella di Leucotea al Bordighera book Festival 2017.

La kermesse si svolgerà lungo Corso Italia, come nelle passate edizioni e sfrutterà i dehors dei locali sulla via come punto presentazione.

Venerdì 8 settembre alle ore 17:30 al Bar 0184 si parlerà di scrittura creativa con Melania D’Alessandro ed il suo libro “L’arte di scrivere”.


Si proseguirà poi sabato alle 16:30 presso Chez Louis parlando di filosofia con il professor Pietro Ratto che presenta “BoscoCeduo” un libro nato dalle riflessioni sorte sull’omonimo blog filosofico  che negli anni ha raggiunto un grande consenso di pubblico. Si finirà domenica, alle ore 16:30 presso il Bar 0184 con un confronto tra autori liguri e piemontesi, a cavallo delle alpi Liguri.

Per la riviera di ponente saranno con noi: il professor Antonio Ascheri con il suo “Le tasche bucate” ambientato a Riva Ligure, un racconto ad episodi sulla vita di paese negli anni ottanta tra amarcord e facezie; Alessandro Troisi e Daniele Mansuino presenteranno “Leo”, un romanzo di formazione dal sapore iniziatico; Daniele Siri ci introdurrà “Il sorriso del salice” suo ultimo thriller ambientato tra Ventimiglia e Portbou; l’avvocato Vincenzo Vingiani racconterà in anteprima “Anche la formica sogna” silloge poetica di sonorità partenopea. Dal lato della Granda saranno con noi Melina Craxi con quel romanzo di vita crudo  e potente che è “Figlia della mattanza” e Simone Giraudi che ci racconterà dell’amore perfetto con “Tatuaggi color pelle”.

Una tre giorni da non perdere, che arricchirà la vostra libreria!