Aver accusato ingiustamente gli amministratori comunali di Diano Marina per illeciti che la Giustizia non ha loro riconosciuto fa male. E fa male soprattutto alla collettività e alle casse comunali che adesso devono rimborsare ben 66.656  euro di spese legali sostenute dagli amministratori per difendersi dalle ingiuste accuse.

Si tratta di soldi pubblici che in pratica dovranno sborsare tutti i dianesi.


Nel dettaglio:

Al sindaco Giacomo Chiappori 47.662 euro, all’ex sindaco Angelo Basso 14.836 euro e alll’attuale vice sindaco Cristiano Za Garibaldi 4.158 euro

In relazione alle sentenze

Per Giacomo Chiappori:

Tribunale di Imperia: sentenza G.U.P. n. 305/15 del 14.05.2015, depositata in data 14.05.2015 con la specifica motivazione
“…omissis…perché il fatto non sussiste….omissis”;
Corte di Appello di Genova: sentenza n. 876/16 del 15.03.2016, depositata in data 14.04.2016 con la specifica motivazione
“…omissis…Conferma la sentenza del G.U.P. del Tribunale di Imperia in data 14.05.2015, appellata dal Procuratore
Generale nei confronti degli imputati Chiappori Giacomo e Basso Angelo….omissis…”

l’Ordinanza di Archiviazione emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Imperia del
29.03.2016, depositato in data 29.03.2016, come da copie in atti all’Ufficio Contenzioso dell’Ente, a definizione del
procedimento penale di cui a R.G. notizie di reato della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Imperia con il n.
1824/14/21 (in seguito n. 2135/14 R.G. G.I.P.) a carico dell’On. Giacomo Chiappori nell’espressa Sua qualità di Sindaco del
Comune di Diano Marina, a causa dell’espletamento di attività riconducibile all’incarico di pubblico Amministratore

Per Angelo Basso: 

Tribunale di Imperia: sentenza G.U.P. n. 305/15 del 14.05.2015, depositata in data 14.05.2015 con la specifica motivazione
“…omissis…perché il fatto non sussiste….omissis”;
 Corte di Appello di Genova: sentenza n. 876/16 del 15.03.2016, depositata in data 14.04.2016 con la specifica motivazione
“…omissis…Conferma la sentenza del G.U.P. del Tribunale di Imperia in data 14.05.2015, appellata dal Procuratore
Generale nei confronti degli imputati Chiappori Giacomo e Basso Angelo….omissis…”

Per Cristiano Za Garibaldi:

Tribunale di Imperia: sentenza G.U.P. n. 305/15 del 14.05.2015, depositata in data 14.05.2015 con la specifica motivazione “…omissis…perché il fatto non sussiste….omissis”;
 Corte di Appello di Genova: sentenza n. 876/16 del 15.03.2016, depositata in data 14.04.2016 con la specifica motivazione “…omissis…Conferma la sentenza del G.U.P. del Tribunale di Imperia in data 14.05.2015, appellata dal Procuratore Generale nei confronti degli imputati Chiappori Giacomo e Basso Angelo….omissis…”