Sono stati presentati oggi, nella Sala Guala del Comune, gli eventi in programma per la “Due giorni per il volontariato” di Casale Monferrato.

Il programma delle iniziative, organizzate dalla Consulta per il Volontariato presieduta da Luca Novelli e coordinate dall’assessore Ornella Caprioglio, si articolerà in due distinte giornate sabato 30 settembre e lunedì 2 ottobre.


«Un primo momento si rivolgerà alla cittadinanza, per informare e cercare di coinvolgere la popolazione, un secondo invece sarà di tipo più tecnico, rivolto in maniera specifica ai volontari: Casale è una città che ha sempre dato tanto al volontariato» ha spiegato l’assessore Caprioglio.

Sabato 30 settembre – Vetrina del volontariato

In piazza Mazzini, dalle 10 alle 19, in concomitanza con l’appuntamento del Bookasalecrossing, le associazioni di volontariato della città si metteranno a disposizione della cittadinanza per esporre le loro attività e iniziative sia nei confronti di possibili fruitori che verso nuovi potenziali volontari.

Ad oggi sono confermate le presenze di ANFFAS, Avo – Associazione Volontari Ospedalieri, Croce Bianca Monferrato Soccorso, Croce Rossa Italiana, l’Albero di Valentina, Lilt Casale, OFTAL, Pulmino Amico, Soc. S. Vincenzo de Paoli, VITAS e GVV – Gruppo Volontario Vincenziano.

Lunedì 2 ottobre – Conferenza “Terzo settore: si volta pagina”

A partire dalle ore 17, nella Sala Consiliare del Palazzo Municipale in via Mameli 10, dopo i saluti del sindaco Titti Palazzetti, sono previste due relazioni. La prima, a cura dell’onorevole Luigi Bobba, sottosegretario di stato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, verterà sulla nuova legge del terzo settore mentre la seconda, a cura di Augusto Ferrari, assessore regionale alle Politiche Sociali della Famiglia e della Casa, riguarderà il tema “Povertà e Reddito di inclusione”. Seguirà dibattito.

 

Nella foto, da sinistra, il presidente di Monferrato Soccorso Croce Bianca Claudio Fusetto, l’assessore con delega al volontariato Ornella Caprioglio e il presidente provinciale del Gruppo di Volontariato Vincenziano Maria Grazia Patrucco.