Arriva primo appuntamento jazzistico del cartellone del 54° Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo: è quello in programma Sabato 5 agosto alle ore ore 21.30 con il il Paolo Fresu Devil Quartet composto da Paolo Fresu (tromba, flicorno, effetti), Bebo Ferra (chitarra), Paolino Dalla Porta (contrabbasso), Stefano Bagnoli (batteria), che sarà protagonista sul Sagrato dei Corallini.

“Melangé” : così ha definito Paolo Fresu la sua musica, quella che proporrà anche sul magico sagrato di Cervo. E se sempre di jazz si tratta, spinto agli estremi e magari incrociato con altri linguaggi, certo è ora è più che mai carico di una straordinaria energia dinamica e di idee inedite.


Giochi, scambi, botte e risposte, in un dialogo che ha nel ritmo il suo più genuino vitalismo: temi originali ma anche vecchie canzoni, l’invenzione è infinita, tra momenti di lirismo e scoppi di incontenibile dinamismo.

Premi, collaborazioni, incisioni, esperienze artistiche uniche: Paolo Fresu è conosciuto in tutto il globo. La sua tromba ha dato lustro alla nouvelle vague del jazz europeo, rilanciando la profondità di un pensiero non solo musicale, con progetti multimediali che hanno coinvolto attori, danzatori, pittori, scultori, poeti; ha scritto poi musiche per film, documentari, video per il balletto e per il teatro. Insomma, un artista poliedrico e completo.

GLI ALTRI MUSICISTI

Bebo Ferra

Chitarrista tra i più richiesti nell’ambito nazionale, vanta collaborazioni con diversi artisti di importanza sia in Italia sia all’estero tra cui Paul Mc Candless, Billy Cobham, Enrico Rava, Franco D’Andrea, Pietro Tonolo, Mauro Negri, J.P Ceccarelli, Carol Welsman, Paolo Fresu e Gianni Coscia. Da qualche anno a questa parte è riconosciuto quale uno dei migliori compositori nazionali.

Ha suonato nei più importanti festival e rassegne nazionali e in Europa e ha all’attivo più di venti dischi, di cui tre come leader, fra cui il recente, fortunato, “Mari Pintau”. Collabora alla creazione di musiche per il cinema e il teatro, incidendo con l’Orchestra della Scala di Milano musiche di scena scritte e dirette da Carlo Boccadoro.

 

Paolino Dalla Porta

Uno degli storici e più affermati contrabbassisti italiani, ha all’attivo circa ottanta incisioni molte delle quali con musicisti di fama mondiale, tra cui Kenny Wheeler, Kurt Rosenwinkler, Lester Bowie, Michel Petrucciani, Oliver Lake, Domenique Pifarely, Aldo Romano, Enrico Rava. Ha compiuto tournée in Europa, Stati Uniti, Australia e Polinesia e ha suonato nei principali festival internazionali. Ha recentemente composto le musiche per il documentario “Magie d’Africa” di Achille Mauri, la colonna sonora del film “Domenica” di Wilma Labate e formato un nuovo quintetto a nome proprio.

 

Stefano Bagnoli

Conquistatosi nell’ambiente batteristico il titolo di “Brushman” in quanto raffinato specialista nell’uso delle spazzole (autore inoltre del metodo “Spazzole, ultima frontiera!”) è da molti anni al fianco di prestigiosi artisti  del mondo jazzistico. Un lungo elenco, Clark Terry, Cedar Walton, Harry Sweet Edison, Buddy de Franco, Tom Harrell, Curtis Fuller, Johnny Griffin, Chico Buarque, solo per citarne alcuni. Oltre duecento le registrazioni discografiche dall’inizio della carriera (1978) ad oggi, a confermare la sua estrema creatività e duttilità stilistica.

Attualmente è impegnato con i gruppi: Paolo Fresu Devil 4tet, Paolo Fresu Trumpet Summit, Francesco Cafiso 4tet, Paolo Jannacci Trio, Gianni Basso 4tet, Paolino Dalla Porta Urban Raga Quintet, Alessio Menconi Standards trio, Riccardo Arrighini Trio, e altri.

 

Prezzi biglietti

–        Poltrone: € 30,00 – ingressi: € 20,00

–        ragazzi dagli 11 ai 19 anni e studenti sino ai 26 anni: €10,00

–         bambini sino ai 10 anni e disabili: ingresso gratuito

La biglietteria, da quest’anno, è collocata all’interno dell’Oratorio di Santa Caterina, dove si potrà visitare, inoltre, una raccolta di immagini sacre (1600/1900) donate dalla famiglia Vallora al Comune di Cervo.

In Oratorio è previsto inoltre uno spazio promozionale riservato agli sponsor del Festival e la possibilità di connettersi per due ore al giorno grazie al Wifi gratuito  di Uno Communications.

Ci saranno due percorsi illuminati e segnati dal Red Carpet della Regione Liguria: il primo dal Castello all’Oratorio, l’altro dal Ristorante Serafino all’Oratorio. Lungo i due percorsi è allestita una mostra fotografica su Cervo e il Festival.

E’ previsto un servizio di bus-navetta gratuito dal parcheggio custodito di Via Steria a Piazza Castello, dalle ore 19.30 alle 01.00; è prevista una fermata all’incrocio tra Via 2 giugno e Via Solitario delle Alpi.

Il Festival è stato realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2017 del bando “Performing Arts”.