E’ consistente l’entità dei danni provocati agli edifici del Comune di Tortona il maxi temporale che sabato 29 luglio scorso ha interessato Tortona e le frazioni. La conta dei danni è proseguita per tutta la settimana e il Comune ha tracciato la mappatura dei danni.

Da subito è apparsa evidente l’entità del danno alla copertura della piscina comunale, in particolare della porzione che sovrasta la vasca grande, che necessita di un intervento non solo di ripristino, ma anche di rafforzamento e di revisione degli ancoraggi sottostanti, e che rappresenta sicuramente l’opera più impegnativa anche dal punto di vista economico.


Danneggiata anche la copertura del Palazzo Comunale, lato Via Legnano, così come dell’edificio della Scuola di Musica, in più punti del tetto sul lato opposto al cortile interno e dello Chalet Castello dove si sono verificate infiltrazioni di acqua.

Infiltrazioni anche in Biblioteca specialmente in corrispondenza del blocco servizi posto lungo lo scalone principale, a Palazzo Guidobono e all’edificio della Caserma dei Carabinieri.

Nel fabbricato dell’ex Loreto è stata gravemente danneggiata una porzione del tetto su Via Sada, che presenta un grosso buco nella falda interna e degrado non solo nei coppi ma anche nella sottostante struttura di legno.

Danni anche al Cimitero Urbano, in particolare sulle strutture lungo Via Innocenzo Quinzio e Salita Santa Lucia e a quello di Mombisaggio, dove è stata divelta una porzione di copertura dei locali posti a destra dell’ingresso principale.

Problemi agli impianti di sollevamento nei sottopassi ferroviari e al Movicentro, che ha riportato anche danni alla copertura del sottopasso, oltre che agli impianti di illuminazione pubblica alla rotonda Liebig, in piazza Cavallotti, in Strada per Viguzzolo e in Via Leonardo da Vinci.

Il maltempo ha inoltre compromesso il patrimonio arboreo comunale, abbattendo o danneggiando gravemente numerose specie su tutto il territorio.

Grave anche il bilancio della segnaletica verticale e luminosa divelta o compromessa.

Complessivamente la stima degli interventi da realizzare per il ripristino dei danni subiti ammonta a circa 500.000 euro.

«Il maltempo si è abbattuto in modo molto violento sulla nostra Città provocando ingenti danni, dichiara l’Assessore al Patrimonio Davide Fara; stiamo operando per ottimizzare al meglio le risorse a disposizione e porre in essere tutti gli interventi possibili per ripristinare la funzionalità delle strutture danneggiate. Gli uffici sono al lavoro e speriamo far partire al più presto i lavori di sistemazione del patrimonio comunale»