Il tubo dell’acquedotto che si era rotto nella notte ad Imperia è stato riparato dai tecnici dell’Amat che stanno concludendo le operazioni di ripristino della sede stradale e poco dopo le 12,30 l’Amat ha iniziato a riaprire l’acquedotto ripristinando l’erogazione dell’acqua potabile nel Golfo Dianese.

“Ci vorrà almeno un’ora e cioé fino a circa le 14 – dicono i tecnici dell’Amat che abbiamo contattato telefonicamente – prima che la pressione e l’erogazione dell’acqua possa ritornare normale. Ovviamente ci saranno fenomeni di torbidità a cali di pressione ma sarà del tutto normale.”


Quindi, oltre un’ora di anticipo rispetto ai tempi indicati dall’ing Angelo Gallea dell’Amat che abbiamo contattato questa mattina. I comuni del Golfo dianese, ma soprattutto Diano Marina, San Bartolomeo e Cervo che pullulano di turisti, ringraziano per il lavoro effettuato dall’Amat.