Alzarsi all’alba, fuori dal normale orario di lavoro, per “beccare” chi non rispetta le leggi e tenta di fare il furbo “fregando”le persone oneste e rispettose dei regolamenti che precedono che prima delle otto del mattino non si può entrare in spiaggia.

La situazione com’era sulla spiaggia libera vicino al porto stamattina presto prima dell’apertura delle spiagge

Questo, come potete vedere dalle immagini, hanno fatto stamattina, lunedì 14 agosto, gli agenti della Guardia Costiera e i Vigili Urban idi Diano Marina e della Polizia Locale dianese, che hanno effettuato un servizio  congiunto di controllo sulle spiagge libere del litorale di Diano Marina  al fine di prevenire e reprimere il fenomeno del cosiddetto “segnaposto” in riva al mare.


I risultati sono stati strabilianti perchè secondo la logica erano circa un centinaio le persone che erano convinte di essersi garantite il posto sicuro in riva al mare. L’operazione, infatti, ha dato esito positivo:  sono stati sequestrati circa trenta asciugamani,  una ventina tra teli da mare e ombrelloni, una trentina di lettini, sdraio e attrezzature balneari varie.

Presa di mira soprattutto la spiaggia libera centrale, di fronte al semaforo, ma anche la spiaggia davanti all’hotel Paradiso.

Nel mirino delle forze dell’ordine,  sono finiti  quei possessori di sdraio, teli mare e ombrelloni che lasciano in stato di completo abbandono sulla spiaggia  in orario non consentito le attrezzature, per essere sicuri di trovare uno spazio sul litorale durante il giorno.

L’operazione portata avanti dalla Guardia Costiera di Diano Marina in collaborazione con la Polizia Locale dianese, si colloca nel più ampio contesto della campagna di sicurezza “Mare sicuro 2017” voluta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera.

Le attività di vigilanza e di collaborazione tra i due Enti  proseguiranno sino alla fine del periodo estivo.

I “furbetti” dell’ombrellone, se identificati rischiano la denuncia penale per violazione dell’art. 1161 Codice della Navigazione.

E’ il caso di fare un plauso a questi agenti che rinunciano alle proprie ore di sonno hanno dato il via a un’operazione per garantire la legalità e a tutti di poter usufruire della bellissima spiaggia di Diano Marina evitando soprusi e illegalità.

Di seguito alcune immagini dell’operazione e parte del materiale sequestrato.

Sta appena sorgendo il sole e la spiaggia centrale è già piena di sdraio, ombrelloni e asciugamani che verranno sequestrati

Gli agenti della Polizia municipale in azione nella spiaggia vicino al porto

Parte del materiale sequestrato