E’ più che positivo il bilancio della Confartigianato per la 49° edizione del Moac, la mostra mercato dell’artigianato, che si è svolta a Sanremo dal 19 al 27 agosto. Vincente è risultato il ritorno in centro, nella sede storica del Palafiori di corso Garibaldi, che ha permesso un maggior afflusso di pubblico. I numeri parlano infatti di 70 mila presenze nell’arco dei nove giorni della manifestazione, con un netto incremento rispetto alle circa 50 mila registrate nel 2015 in occasione dell’ultima edizione svolta presso il Mercato dei Fiori di Valle Armea.

“Parlando con i vari espositori abbiamo riscontrato una grande soddisfazione – ha commentato il Presidente della Confartigianato di Imperia Enrico Meini – Oltre alla possibilità di mostrare le opere artigiane ad un così numeroso pubblico, le imprese intervenute hanno registrato risultati molto positivi sotto il profilo delle vendite. Anche per l’aspetto commerciale il Moac ha quindi dato buoni frutti. Il ritorno in centro ha poi dato un valore aggiunto a tutta la città in un momento importantissimo per il turismo estivo. Turisti e residenti hanno così avuto modo di ammirare un’ampia gamma di artigianato, dall’artistico all’etnico, dall’alimentare al tessile”.


La Confartigianato è stata presente con un’area istituzionale dove ogni giorno dirigenti e funzionari hanno illustrato la propria attività ed i servizi offerti (corsi di formazione, il fondo di assistenza sanitaria San.Arti, il progetto Qualità in Condominio, il consorzio di fornitura energia elettrica Cenpi, e le pratiche relative al credito). Non sono mancate poi le dimostrazioni, tra massaggi, acconciature e make up. Sempre al primo piano del Palafiori sono stati allestiti gli stand di imprese associate alla Confartigianato che hanno scelto il Moac come vetrina di eccellenza di prodotti e manufatti. Grande successo infine per la sfilata del venerdì sera, con abiti realizzati da artigiani del settore moda. L’evento, assistito da un numeroso pubblico, ha messo in mostra le opere di alcune imprese della Confartigianato di Imperia e di Cuneo.