Gesto sconsiderato (e isolato) di qualcuno che voleva “divertirsi” o azione premedita di una banda di ragazzi?

E’ quello che stanno cercando di capire i carabinieri della Compagnia di  Tortona che indagano dopo la segnalazione giunta l’altra sera da Matteo Leddi, 22 anni, residente in città che verso le 23 stava transitando con la propria auto lungo viale Milite Ignoto, da piazzetta della Lega  verso il Castello, quando ha sentito un rumore e subito dopo ha visto passare davanti ai fari dell’auto diversi sassi.


“Sono stati inequivocabilmente lanciati da qualcuno – racconta il giovane – da dietro il muretto dove c’è la salinata che porta al Lavello. Li ho visti bene e non erano ceto piccoli. E’ stato qualcuno che ha lanciato dei sassi sulla strada con l’intento di colpire le macchine. Fortunatamente nè la mia, nè la macchina che sopraggiungeva nell’opposto senso di marcia sono state colpite. Un sasso sulla macchina oltre al danno può creare incidenti con gravi conseguenze.”

Matteo, a differenza di altre altre persone che forse avrebbero proseguito senza fare nulla ha preso in mano il telefono cellulare ed ha subito avvisato i carabinieri.

“Si tratta di un gesto molto pericoloso  – conclude –  mi auguro si sai trattato di un episodio isolato ma di certo non era casuale e messo in atto da qualcun o che sapeva cosa fare perché non appena hanno sentito il rumore delle auto dal muretto sono volati i sassi  Spero che vengano presi gli autori di questo gesto assurdo.”