Michael a Diano marina lo conoscono tutti: è un giovane del luogo affetto da una grave malattia e si trova ricoverato a Padova . ha subito due interventi alla testa e da diversi giorni è in prognosi riservata, è stazionario ma non migliora.

Il padre Angelo, distrutto per quello che sta accadendo, ha deciso di esternare il suo dolore con una dichiarazione, che riportiamo integralmente e che non possiamo non condividere.


per quello che può servire, siamo vicini al genitore e insieme a tanti dianesi speriamo che Michael ce la faccia.

“Sopravvivere – dice Angelo, il papà di Michael – questo è quello che si cerca di fare quando un figlio combatte con una malattia. Anzi,il primo desiderio è morire, perché il dolore è totalmente forte,talmente improvviso, talmente assurdo da sentirsi smarriti, svuotati,annientati. Il buco nero nel quale si è precipitati diventa sempre più profondo,la sofferenza scava nell’animo e rimane per sempre,non ce pace,ma solo tormento. Un vuoto immenso anche quando si tenta di dare un senso a qualcosa che,invece,un senso non ce l’ha più. Chi trova conforto nella fede,chi negli amici, e nei famigliari.  Ma,indiscutibilmente, resta la tragedia più grande che possa capitare ad un genitore. E solo un padre e una madre comprendono realmente cosa significa vedere tuo figlio soffrire…. Forza Michael …. Papà e mamma sono al tuo fianco”