Giocattoli di dubbia provenienza (e quindi non a norma) e 200 teli e asciugami per il mare che erano pronti per essere venduti ad ignari bagnanti convinti di comperare a buon prezzo materiale di qualità.

E’ la merce che la Polizia Municipale di Diano Marina guidata da Daniela Bozzano e Franco Mistretta ha scoperto in seguito ad un servizio straordinario di controllo sul territorio.


Gli agenti hanno ispezionato siti e immobili in stato di abbandono, compresa la dismessa galleria del treno sotto  Capo Berta e hanno trovato oltre 200 tessuti per il mare e molti giocattoli di dubbia provenienza.

Tutti ovviamente posti sotto sequestro.