I militari della Stazione di Capriata d’Orba hanno denunciato a piede libero un cittadino ecuadoriano di 25 anni, domiciliato in provincia di Genova, che a maggio si era reso responsabile di diversi danneggiamenti a delle autovetture parcheggiate presso il locale pubblico “Il Lido” a Predosa.

L’immediato intervento effettuato sui luoghi già nella notte, sulla base delle segnalazioni pervenute da parte degli addetti alla sicurezza del Lido ha portato all’identificazione del venticinquenne, responsabile di danneggiamenti subiti da delle autovetture parcheggiate da due avventori, poi scoperto essere entrambi provenienti dall’acquese. Il giovane era fortemente sospettato già quella notte di essere stato l’autore dei danneggiamenti, anche perché trovato dai Carabinieri in fortissimo stato di alterazione psico fisica, presumibilmente dovuta all’assunzione esagerata di bevande alcoliche. Gli accertamenti successivi con la verbalizzazione dei testimoni, ha diramato ogni dubbio.


Quella notte il ragazzo, evidentemente in preda ai fumi dell’alcol, era stato segnalato dagli addetti alla sicurezza che lo avevano invitato poco prima ad uscire fuori, senza prevedere che il venticinquenne, si sarebbe scagliato contro le prime due autovetture a portata di mano. Quindi la chiamata al 112 e l’arrivo di due pattuglie di Carabinieri ha fatto sì che il ragazzo si calmasse. Per tutta la nottata, pur desistendo nella sua condotta violenta, ha comunque continuato ad oltraggiare i militari e le persone presenti e non poca fatica hanno dovuto fare i militari per riportarlo alla calma. I proprietari delle due autovetture danneggiate, una Fiat 500L e una BMW, entrambe con una profonda ammaccatura del cofano posteriore, stanno verificando se sono coperti dalle assicurazioni contro il danneggiamento. Per la condotta tenuta il venticinquenne equadoriano, sarà quindi chiamato a rispondere di danneggiamento aggravato e minaccia.