Si chiama home staging  e nasce 40 anni fa negli Stati Uniti, la tecnica numero uno al mondo che consente, con minimi investimenti, di vendere o locare casa al miglior prezzo e nel più breve tempo possibile.

“Abbiamo una sola occasione per fare una buona prima impressione” è questo il nostro mantra dicono la Nicoletta Nicola e Clementina Dellacasa co-founder di Home Atmosphere, studio di architettura, home staging, interior e grafica-design per la casa con sede a Tortona in via Principe Tomaso di Savoia 2.


Diversamente dall’interior design, l’home staging rende la casa subito vendibile, senza pesanti ristrutturazioni, ma con piccoli interventi mirati.

“Rinnoviamo gli ambienti – dicono Nicoletta Nicola e Clementina Dellacasa – e riorganizziamo gli spazi, utilizzando quanto possibile gli arredi esistenti, integrandoli ed arricchendoli di particolari accattivanti con il fine di suscitare un immediato interesse da parte del visitatore. Interveniamo sia in case vuote sia in case arredate, con l’obiettivo di valorizzare gli interni, creando ambienti il più possibile neutri ed accoglienti e che possano incontrare i gusti di tutti: se il visitatore si sentirà a proprio agio potrà più facilmente immaginare la propria vita nella casa che sta visionando.”

Il servizio di home staging viene completato con un nostro servizio fotografico di interni professionista, che viene rilasciato al cliente e serve per poter catturare l’attenzione del potenziale compratore sul web.

“Due sono le cose cha fanno vendere una casa: il prezzo e l’home staging” dice Barb Schwarz fondatrice di questa tecnica di valorizzazione immobiliare.

In un mercato immobiliare in cui per la vendita domina il ribasso di prezzo, l’home staging valorizzando gli spazi e i pregi di un immobile, lo rende più appetibile riducendo al massimo il ribasso.

Infatti possiamo dire che 282 sono i giorni di permanenza di un immobile sul mercato mentre, dopo l’home staging, si passa a 64 giorni, con un ribasso medio che può passare dal 20% al 7-8%.

L’home staging non interessa solo le agenzie di mediazione che possono così primeggiare sul mercato grazie ad un’accelerazione nelle vendite, ma anche ai privati che intendono promuovere personalmente le loro case sia per la vendita, che per l’affitto temporaneo o a lungo termine.

In prima persona sono interessati anche i costruttori, che in questo momento di crisi, possono mostrare ai loro potenziali clienti un alloggio tipo “homesteggiato”, che possa far immediatamente capire disposizione degli arredi, giochi di luce e valore rispetto ad un alloggio vuoto o una semplice planimetria.

Anche le strutture ricettive possono con l’home staging guadagnare in visibilità e quindi incrementare il flusso dei turisti.

Infatti la percezione che il cliente finale ha dell’albergo al momento della scelta, che avviene principalmente tramite internet, scaturiscesia da fattori razionali, sia da fattori emozionali.

Un intervento di hotel staging serve appunto a creare vincoli emozionali positivi con gli ospiti o con i turisti potenziali, al fine di far ricordare al cliente l’esperienza del soggiorno e di condividerlacon amici e conoscenti, promuovendo ulteriormente la struttura ricettiva.

Per vedere personalmente in cosa consiste l’home staging l’8, 9 e 10 Giugno dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 si svolgerà a Voghera in piazza Duomo 52, in un alloggio in vendita posto al secondo piano, un Open house dove potrete capire le dinamiche e le tempistiche di questa innovativa tecnica di valorizzazione, nonché incontrare le due professioniste tortonesi.