A Diano San Pietro per tutto il mese di Maggio é possibile visitare il Roseto Patrucco con oltre 300 varietà di rose e fiori da collezione.

Vi ritroverete immersi in colori, petali, profumi…


“Il nostro obbiettivo é quello di tutelare e promuovere la natura – dice la proprietaria Sabrina Patrucco  – la cultura, i prodotti tipici a Km zero e far conoscere le arti e i mestieri del nostro territorio.”

Orari: Tutti i giorni dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 14:30 alle 19:00.

Per info: Sabrina Patrucco Tel: 329/6658173 e-mail : sabrina@patrucco.net  Sito :www.patrucco.net – www.alroseto.it

INFORMAZIONI

Nel 1946 Luciano Patrucco iniziò l’attività di vivaista partendo dalla raccolta e selezione dei porta innesti Indica Major che crescevano sulle colline imperiesi; sovente “i selvatici” venivano usati per cintare la campagna.

Proprio così, iniziando dalla A per arrivare, nel tempo, a “radicare” dei principi e delle strategie nate dal sacrificio, dalla passione e dall’esperienza del fondatore che, col tempo, era diventato un maestro per gli altri coltivatori e sovente ripeteva che “il vivaio è vita”.

La ditta fino ad oggi è sempre stata a carattere famigliare, proprio per mantenere un’originalità che garantisca ai clienti un servizio unico nel settore.

Il vivaio si estende per circa 15 ettari a Diano San Pietro, in un microclima mediterraneo che ha reso leggendaria la floricoltura della Riviera dei Fiori.

Le tecniche di produzione delle piantine rispettano da sempre la natura ed i suoi tempi senza forzature inutili: una filosofia unica di produzione, nata dall’insegnamento, dalla tenacia e dalle tradizioni tipiche liguri.
L’attività è sempre stata monocolturale: “la rosa in tutti i suoi aspetti”, cosa che ci ha permesso di acquisire una capacità di selezione famosa nel settore a tutti i livelli.

La “Selezione Patrucco” è il Made in Italy per i clienti affezionati di tutto il mondo, sia dei nostri rosai sia delle nostre varietà create insieme ai migliori ibridatori.
Tutto questo è cresciuto nel tempo con impegno, sacrifici ed intuizioni che hanno forgiato un carattere di continuità con la terza generazione, nella consapevolezza che un vivaio deve essere prima di tutto una grande famiglia tra il personale, i tecnici, i coltivatori, i clienti e gli utilizzatori finali del fiore per eccellenza: LA ROSA.