“Continua il businnes della tratta degli schiavi” Questo è uno dei cartelli di protesta realizzati dagli abitanti di Serreta e Gorleri, le due frazioni di Diano marina destinate ad accogliere oltre 20 migranti.

Il cartello, insieme ad altri dello stesso tenore è stato esposto dagli abitanti durante la visita che il sindaco Giacomo Chiappori – da sempre contrario all’arrivo dei migranti – ha effettuato venerdì pomeriggio, che hanno accolto una delegazione del Comune di Diano Marina tra un mare di proteste e polemiche perché  chi ha partecipato alla riunione ha detto chiaramente che i migranti non li vuole.


Sempre durante la riunione la riunione è emerso che le canoniche sia di Serreta e Gorleri non sono a posto e devono essere ristrutturate. Tutte cose che si sapevano e che noi abbiamo annunciato cinque gironi fa con interviste esclusive agli abitanti di Serreta e che venerdì sera, se mai ce ne fosse stato ancora bisogno hanno trovato l’ennesima conferma. Trovate il nostro articolo del 23 parile QUI