I Carabinieri della Compagnia di Novi Ligure in seguito ai controlli su strada del fine settimana, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria sei tra cittadini italiani e stranieri.

[wp_bannerize_pro orderby="random" categories="322"]

In particolare i militari della Stazione di Capriata d’Orba, che da settimane stanno effettuando servizi mirati di controllo del territorio finalizzato all’abuso di sostanze stupefacenti, sono intervenuti in Predosa dopo avere controllato un uomo e una donna, di 28 e di 23 anni, già noti come tossicodipendenti della zona. La perquisizione domiciliare, effettuata nell’appartamento di un altro trentanovenne, sempre residente a Predosa e a loro legato, che gli fornisce temporaneamente ospitalità, ha consentito di rinvenire 8 piantine di marjuana dell’altezza di circa un metro, già sradicate. I due giovani, che da quanto ricostruito da un esame dell’ambiente in casa, dove è stato rinvenuto materiale per il consumo di detta sostanza (numerosi pezzi di carta stagnola bruciata nonché’ una bottiglia in plastica bucata con annesso beccuccio) avevano da poco fatto uso di eroina, sono stati segnalati alla Prefettura di Alessandria per uso personale di sostanza stupefacenti, mentre il 39 enne proprietario dell’immobile e non presente sul posto è stato denunciato per coltivazione di sostanze stupefacenti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria e per aver adibito la sua proprietà a luogo di consumo di sostanze. Le piante sono state sottoposte a sequestro penale