Questa mattina il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano ha consegnato nelle mani del Vice Capo della Polizia Prefetto Luigi Savina l’onorificenza della cittadinanza onoraria alla Polizia di Stato con la seguente motivazione: <<Con il costante impegno professionale profuso nel delicato settore del controllo delle frontiere e dell’immigrazione, la Polizia di Stato si prodiga e si è sempre prodigata, in maniera esemplare, per la gestione dell’epocale  flusso di migranti che interessa il nostro paese, quale terra di arrivo o di transito verso l’Europa e in ultimo, proprio in questo Comune, ha contribuito, in maniera determinante, a mantenere, da ultimo, l’ordine e la legalità durante le manifestazioni da parte dei “no border”, circostanza in cui ha, tra l’altro perduto la vita, durante il servizio fedelmente espletato, un proprio agente (Diego Turra, n.d.r.). L’eccezionale dedizione, l’altruismo e l’alto senso del dovere dimostrati dagli agenti della Polizia di Stato, nell’espletamento delle funzioni di garanti principi democratici, hanno confermato la mirabile tradizione dei valori istituzionali della Polizia di Stato medesima, la quale operando a tutela dei diritti e delle libertà fondamentali, contribuisce, con spirito di abnegazione, a garantire la civile convivenza tra i popoli e a salvaguardare la vita e la dignità dei migranti, suscitando, ancora una volta, la riconoscenza della Nazione tutta ed in particolare di questa Amministrazione Comunale>>.

 

Presente alla cerimonia i familiari dell’Assistente Capo della Polizia di Stato Diego Turra.


 

La mattinata del Vice Capo Polizia a Ventimiglia, accompagnato dal Direttore Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere Prefetto Giovanni Pinto e dal Questore di Imperia dott. Leopoldo Laricchia è iniziata con una visita al Commissariato di PS, ove è stato ricevuto dal Dirigente Vice Questore Aggiunto dott. Saverio Aricò.

 

Nella circostanza il Vice Capo della Polizia ha avuto modo di verificare le opere di ristrutturazione realizzate in poco più di un mese, che hanno riguardato una parte importante dell’edificio, l’ammodernamento di tutto il mobilio degli uffici e la totale sostituzione dell’impianto di videosorveglianza; interventi  resi possibili grazie al diretto interessamento del Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli. Il personale del Commissariato ha poi consegnato una targa ricordo all’illustre ospite.

 

Al termine della visita, ha avuto inizio, nell’aula del Consiglio Comunale di Ventimiglia, presenti tutte le Autorità civili e militari della Provincia, i Questori delle Province liguri, i Dirigenti delle Specialità della Polizia di Stato, la cerimonia di consegna dell’onorificenza.

 

Il Presidente del Consiglio Comunale Domenico De Leo ha fatto gli onori di casa, dopodiché ha preso la parola il Sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, che ha voluto sottolineare lo stretto rapporto tra la Polizia di Stato e la città anche nei momenti più difficili e complessi dell’emergenza, vissuti con pazienza e alta professionalità: “avere persone come voi a fianco – ha detto – ci da la forza di andare avanti”. Quindi l’intervento della simpatica Amala (nome indiano – ha tenuto a precisare – che significa pura, speranza), il Sindaco del Consiglio Comunale dei ragazzi che, in rappresentanza delle scuole medie di Ventimiglia Biancheri e Cavour, ha presentato due video realizzati nell’ambito del progetto sulla legalità, molto apprezzati dai presenti.

 

Il Vice Capo della Polizia Prefetto Luigi Savina, nel ringraziare il Sindaco e la Città di Ventimiglia per l’onorificenza ricevuta, il cui attestato sarà custodito in Commissariato, ha tenuto a precisare che la Polizia di Stato è parte di una squadra più grande quella dello Stato. La Polizia di Stato – ha poi aggiunto – ha nel suo DNA le componenti della professionalità e dell’umanità, espresse in modo esemplare nella gestione di un fenomeno senza precedenti e assai complesso.

 

L’importante giornata – ha detto il Questore di Imperia – “è prima di tutto un riconoscimento morale per tutte le donne e gli uomini della Polizia di Stato, di coloro che sono in servizio nella provincia di Imperia, ma anche dei molti che in questi mesi sono venuti in aiuto per consentire la gestione di un fenomeno veramente complesso, con professionalità ed umanità nei confronti dei profughi e con la necessaria fermezza nei confronti di coloro che cercano soltanto di creare agitazione e allarme sociale per scopi che nulla hanno a che vedere con la solidarietà”

 

La cerimonia si è poi conclusa al Teatro Comunale con un concerto della Banda Musicale della Polizia di Stato diretta dal Maestro Maurizio Billi, aperto alle scuole.

 

In serata, alle 21.00, la Banda della Polizia si esibirà al Teatro comunale con un secondo concerto, aperto a tutta la cittadinanza.